Tutti gli interpreti del prossimo 71° Sanremo 2021

10, Gen 2021 | Festival di Sanremo, Speciale

Di Virginia De Masi

SANREMO. Non è passato un anno dall’ultima edizione del Festival e il panorama musicale di oggi è molto diverso. Covid, distanziamento sociale, vaccino sono le notizie di questi mesi, tutti argomenti che Ama ha sicuramente tenuto in considerazione per decidere come realizzare il suo Festival, quello della rinascita e che entrerà nella storia per essere il Festival della ripartenza e che per forza di cose sarà diverso da tutti gli altri. Ecco una carrellata dei cantanti della prossima edizione, perché, come sempre, la redazione di Festivalnews è pronta a rivelare i segreti che si agitano sul palco dell’Ariston! Come ogni anno, anche per questa edizione sono previste due categorie in gara sul palco. Quella principale e quella classica che comporta la partecipazione di 26 campioni con i propri inediti. La novità, però, è rappresentata dal fatto che in una delle cinque serate i Big si esibiranno in brani di repertorio della musica italiana, non necessariamente legati alla storia di Sanremo, ma comunque testi nel cuore di tutti gli amanti della musica. Queste esibizioni verranno giudicate dall’Orchestra e il punteggio sarà sommato a quello dei brani inediti per decretare il vincitore finale. Per quanto riguarda le Nuove Proposte, invece, sono otto i giovani selezionati, tutti provenienti da programmi satelliti di Sanremo andati in onda nei mesi precedenti, in particolare due da Area Sanremo e sei da AmaSanremo, un programma novità della scorsa stagione che non ha marciato molto bene. I giovani si esibiranno esclusivamente in brani inediti e il vincitore della categoria verrà decretato nella serata del venerdì. Prepariamoci dunque a momenti di musica e spettacolo e a maratone davanti allo schermo perché gli artisti saranno davvero numerosi, come gli ospiti.
Direttamente da Amici arriva Gaia, una giovane promettente cantautrice che propone il brano “Cuore amaro”. Altra giovane, almeno dal punto di vista anagrafico, che però non è più certo una promessa, ma una splendida realtà, è Annalisa che quest’anno porta il brano “Dieci” che racconta di un amore al capolinea. Del parterre femminile fanno parte anche alcune voci molto note della musica italiana. 

Fra queste rientra a pieno diritto Arisa con il brano “Potevi fare di più”: la cantante, è un’abitudinaria dell’Ariston e anche quest’anno promette di far emozionare con il suo pezzo. Il brano lo ha ascoltato il nostro direttore e suo amico Ilio Masprone il quale conferma la bontà del brano.  Anche Malika Ayane torna al Festival con il testo “Ti piaci così”, un inno che invita a volersi bene. Noemi invece canta “Glicine”: chi ha avuto modo di ascoltare il pezzo racconta essere un brano coraggioso che parla di una fase difficile della vita, quello in cui la depressione si fa sentire tanto da spingere a pensare al suicidio: il testo è firmato da Mahmood.  Se la compagine femminile che si sfiderà è nutrita e agguerrita, non è da meno quella maschile. Dopo essere stato protagonista lo scorso anno di un discusso duetto con Morgan, quest’anno Bugo si presenta da solo con il brano “E invece sì”: un inno alla vita, un modo per superare la tragedia che ha colpito tutti. Tanti i volti giovani, quello di Irama che però non è nuovo all’Ariston e presenta il brano “La genesi del tuo colore” che racconta come l’amore sia il vero motore della vita. Il cantautore Fulminacci canterà, invece, “Santa Marinella” storia d’amore estiva. Il rapper Madame con “Voce” e Willie Peyote con “Mai dire mai (la locura)” sono il volto nuovo del Festival e portano un genere amato dai giovani ma che sta entrando di prepotenza nella storia della musica. È un rapper anche Fasma che con il brano “Parlami” racconterà la sua evoluzione musicale, come artista e come uomo. Con Gio Evan e il suo brano “Arnica” il palco si veste di poesia visto che l’autore è un poeta e scrittore e il titolo già racconta tanto. Completano il gruppo degli uomini Aiello con “Ora”, Ghemon con “Momento perfetto” e il rapper Random con “Torno a te”. La tradizione del Festival è costellata di duetti che hanno visto artisti anche molto diversi calcare insieme quel palco. Il Sanremo 2021 certo non deluderà sotto questo punto di vista perché sono molti i duetti che si contenderanno la vittoria. Si parte con uno dei più attesi, ossia Francesca Michielin e Fedez che sono alla loro seconda prova insieme. Quest’anno presentano “Chiamami per nome”, canzone d’amore che coniuga il romanticismo della Michielin e la graffiante attualità che caratterizza i brani del rapper. Il duetto composto da Colapesce e Dimartino ha invece una storia originale. I due artisti, che nascono come singoli cantautori, ma che da qualche anno lavorano insieme, hanno pubblicato alcuni album congiunti, presentano il brano “Musica leggerissima” che parla della loro più grande passione, la musica ovviamente. L’ultimo duetto è rappresentato da quello composto da ​Extralisco feat Davide Toffolo con il brano “Bianca luce nera” che parla di quelli che sono come banderuole al vento e che non hanno mai un’opinione precisa. ma si muovono come gira la corrente. Gli Extraliscio, inoltre, sono reduci da un film che racconta la storia del ballo liscio e delle balere italiane, presentato al Festival di Venezia. Ovviamente non possono mancare nomi storici, vere istituzioni per quanto riguarda il Sanremo.

Fra questi rientra a pieno diritto Orietta Berti che quest’anno presenta il brano “Quando ti sei innamorato”. La Berti mancava dal 1992 e questa sarà la sua 12a presenza all’Ariston, la cui prima volta risale al 1966. Ovviamente, come i può facilmente immaginare anche dal titolo, il testo parla d’amore, un tema sempre caro alla Berti. Anche Francesco Renga, che presenta “Quando trovo te” è un volto abituale a Sanremo e sarà la sua ottava volta in questa competizione che ha vinto anche nel 2005. Nel gruppo dei soliti noti rientra Max Gazzè che con il brano “Il farmacista” che parla d’amore e amicizia. Gazzè è un veterano del palco dell’Ariston visto che questa sarà la sua 12a presenza di cui una nel 2014 in coppia con Niccolò Fabi. Chiudono l’analisi dei Big che prenderanno parte al Festival i gruppi musicali. Uno dei nomi più noti è quello dei Måneskin, che presenteranno il brano “Zitti e buoni” per raccontare il mondo dei ventenni, con tutte le loro difficoltà di trovare una stabilità emotiva. Il brano è ancora più attuale se si pensa che forse proprio i ventenni sono stati quelli a pagare il tributo più pesante alla pandemia in termini di isolamento sociale. Lo stato sociale, con il suo sound sempre dissacrante e i testi divertenti e ironici, prova a bissare il successo del 2018 con “Una vita in vacanza” che ha visto il gruppo classificarsi al secondo posto presentando il brano “Combat pop”, che promette di diventare il nuovo tormentone della stagione. Forse poco noto al grande pubblico, ma con una promettente carriera musicale è, il gruppo, La rappresentante di lista, che firma i lavori con la sigla LRDL, che aveva già calcato l’Ariston nella precedente edizione nella categoria Giovani. Per l’edizione 2021 il gruppo viene promosso nei Big e porta il brano “Amare”. L’ultimo gruppo in gara è quello dei Coma Cose con il brano “Fiamme negli occhi” che è l’emblema del loro genere indie-pop con influenze rap.
Se i Big avranno l’attenzione del pubblico, anche i rappresentanti della categoria Giovani, però, non sono da meno. Come lo stesso Ama ha tenuto a sottolineare, la qualità delle nuove proposte al Festival cresce di anno in anno, ma in questa edizione ha probabilmente raggiunto uno dei suoi massimi livelli di espressione. Come Festivalnews ha già avuto modo di sottolineare, sono otto gli artisti in gara in questa categoria. Si comincia con Avincola che presenta la canzone “Goal!”: si tratta di un ritorno poiché era già in semifinale nella scorsa edizione. Poi, Folcast con il brano “Scopriti” che racconta il mondo del cantautore romano. Il rapper Davide Shorty, con il brano “Regina” salta dal palco di X Factor a quello di Sanremo, mentre Gaudiano, con il brano “Polvere da sparo” racconta tutto il suo dolore per la perdita del padre. Parla d’amore romantico il brano “Ogni cosa sa di te” della cantautrice di origine romana Greta Zuccoli, una bellezza acqua e sapone che parla di sentimenti in modo semplice. Wrongonyou, nome d’arte di Marco Zitelli, canterà “Lezioni di volo”, un inno alla libertà. Chiudono il gruppo dei Giovani Elena Faggi con il testo “Che ne so” scritto con il fratello e poi il gruppo Dellai, formato dai gemelli Luca e Matteo, che cantano la biografica “Io sono Luca”. 

Secondo le intenzioni di Amadeus, la musica dovrà essere grande protagonista dell’edizione 2021. Per questo motivo, in linea con la scelta fatta lo scorso anno, di avere dei co-conduttori sempre diversi in ogni puntata, anche in questa edizione ad affiancare il mattatore sul palco ci saranno volti noti, scelti fra i grandi della musica italiana. Ama avrà quindi al suo fianco Elodie e Achille Lauro, e altri. Tra i co-conduttori ha voluto anche il campione del Milan Zlatan Ibrahimovic ma questa, ovviamente, è un’altra storia.

Potrebbe interessarti…