Tra perle, cristalli e piume, tanto glamour e qualche scivolone di stile

6 Mar 2021 | Festival di Sanremo

La folta e lunga chioma di Fiorello, in apertura, crea subito curiosità sul personaggio di riferimento. Lo vedremo più tardi duettare con “Ama” in versione Sabrina Salerno e Jo Squillo: “Siamo donne”.

I giovani sono accompagnati dalla bella e brava, Beatrice Venezi, direttrice d’orchestra, celebre per i suoi look e non delude: per la serata vestita da Giorgio Armani scegliendo un abito bustier di Giorgio Armani color magenta con drappeggio centrale e impreziosito da ricami in cristalli blu.

Giusto il tempo delle esibizioni dei 4 Giovani finalisti, ed ecco che Beatrice è già passata al secondo abito, questa volta color champagne, dall’ampia gonna di tulle vaporoso.

Davide Shorty: in gessato rivisitato e camicia multicolor, sneakers ai piedi merita un 6 e mezzo, penalizzato da un hair style un po’ superato.

Gaudiano, il vincitore poteva evitare quel ciuffo alla Elvis.

Wrongonyou, nonostante il bel pezzo presentato e il premio Mia Martini, aveva un’aria “disordinata”.

Annalisa, lontanissima dall’effetto Wow del look della prima serata, questa sera in tuxedo grigio perla delude le aspettative. Bocciato anche il choker nero sulla giacca.

Barbara Palombelli è una donna di grande classe ed anche stasera è stata fedele al suo stile. La conduttrice ha scelto per il debutto un tailleur di Giorgio Armani bianco candido, con top e pantalone palazzo, rigorosamente perfetto su di lei, un modello che spesso e volentieri sfoggia nelle sue trasmissioni. Conclude in nero, sempre Armani, per il tanto atteso monologo sulle donne.

Noemi stasera ha sfoggiato un look molto elegante; abito lungo di jersey nero dallo scollo a V con l’orlo delle spalline sottolineato da un nastro di cristalli argentati, lo stesso che le disegna un fiocco sotto al seno. Spacco inguinale, trucco nude. Sarebbe stato tutto perfetto, ma il tutto nero sovrasta la sua carnagione candida e il tono dei suoi capelli caldo come il fuoco.

Orietta Berti in rosa bubble? Stasera proprio un bel no.

Bella la cappa tempestata di cristalli, ma non su di lei!

Malika Ayane  stupenda come sempre, stasera con trucco e acconciatura in stile Lady Gaga. In jumpsuit Armani, bianco ottico, impreziosita da una mini-mantella con cascate di perle è Top! La numero 1.

L’Achille nazionale, stasera si propone in abito da sposa con candide piume di struzzo e make-up alla Marilyn Manson; stupisce più Fiorello che fa da quadro con la corona di spine.

Arisa da quale immaginario ha tirato fuori quel robe manteau??? Niente, anche questa sera bocciata. Il cappottone nero non si poteva vedere, un sacchettone informe. Ma con quella voce le si perdona tutto. 

Mahmood che look!! Massimo dei voti per il suo scamiciato in pelle con le pieghe nel fondo e stivali neri, stile Rick Owens.

Francesca Michielin si è riscattata dopo il criticatissimo scamiciato indossato ieri sera. In abito lungo rosa, firmato Miu Miu in perfetto stile con la sua immagine rinnovata.

Alessandra Amoroso la più glamour! Non ha il fisico di Elodie, ma interpretava con stile un vestito non facile da indossare, firmato Dolce e Gabbana. Bellissimo il gioco dei volumi enfatizzato dalla gonna in piume.

Una “semifinale” brillante in tutti i sensi, dedicata ai giovani, alle donne, alla speranza per un ritorno alla normalità.

Di Roberta DE AMICIS Consulente d’immagine.

Ti potrebbe interessare…