Dissipate le voci di liti con il manager Lucio Presta, Fiorello conferma

6, Nov 2021 | Gossip

VA BENE SARÒ AL FESTIVAL CON AMADEUS, NON POSSO LASCIARLO SOLO

di Illy Masper

SANREMO. Prima si, poi no, poi nuovamente si, e così Fiorello sarà al Festival di Sanremo per la terza volta con Amadeus. Pare dunque finita la querelle tra l’artista siciliano e il manager calabrese Lucio Presta argomento che, probabilmente, ha fatto salire le quotazioni artistiche (ed anche economiche?), tanto da arrivare poi alla scontata conclusione che tutti e due saranno sul palco dell’Ariston.

Quindi tutto come previsto addirittura un anno fa quando già si parlava che il Duo sarebbe stato ancora grande protagonista al 72mo Sanremo e poi chiudeva con il Festival fino a data da destinarsi. E alla fine saranno tre anni di gloria meritata perché, bisogna ammetterlo, tutto quello che potevano fare, e che faranno alla terza edizione, sarà ricordato nella storia della canzone sanremese soprattutto perché il Festival ha attraversato un brutto periodo dovuto alla pandemia che ha sconvolto il mondo. Ma sono stati molto bravi loro nel cercare di superare anche momenti drammatici e nonostante un teatro vuoto che non lasciava alternative se non seguire l’evento da casa al televisore con una città totalmente deserta.

Certo la Rai ha fatto la parte del leone, ha accontentato gli sponsor che non hanno mai avuto un’audience così fortunata, con milioni e milioni di ascoltatori inchiodati in casa a godersi lo spettacolo. Gli stessi conduttori ci hanno messo l’anima e sono riusciti, alla fine, a portare a casa grandi risultati che, sicuramente, verranno ripetuti anche nella prossima edizione dal primo al cinque febbraio prossimo, ormai sempre piú alle porte.

Per quanto riguarda le altre novità (che saranno molte annuncia il direttore artistico Amadeus) sono in corso d’opera, ma per ora era importante chiudere questa parentesi un po’ creata, ma anche piena di verità nascoste. Il mondo dello spettacolo è fatto anche di queste parentesi e chi comanda questo mondo particolare sa bene come funziona il meccanismo del tira e molla, che poi i risultati gli daranno ragione.

Adesso godiamoci il Sanremo Giovani del 15 dicembre dal Casinò di Sanremo durante il quale oltre ai Giovani che passeranno il turno avremo anche l’elenco dei Big che parteciperanno al Festival vero, tutto questo in attesa che poi a maggio si assisterà, da Torino, a quell’altra sfida musicale europea dove mamma Rai dovrà superare sé stessa. Ma non abbiamo dubbi che la prima industria della Cultura italiana saprà farcela perché ha tutte le caratteristiche tecniche-organizzative e le credenziali per far fare bella figura al nostro Paese.

Potrebbe interessarti…