Confortanti le parole di Amadeus Sul Teatro Ariston esaurito per il Festival?

4, Set 2021 | Festival di Sanremo

Di Illy Masper

SANREMO. Festival della Canzone in un Teatro Ariston tutto esaurito nei posti a sedere? Pare di sì, a sentire la confortante risposta del conduttore e direttore artistico Amadeus quando dice che sarà proprio così. Probabilmente lui ha informazioni molto piú aggiornate lavorando su Roma, per cui si può sbilanciare con queste previsioni. Certo che se fosse vero la festa musicale sanremese sarebbe straordinaria: un Festival che ritorna ai fasti di due anni fa, seppur quello dell’anno scorso, anche con un sempre caricatissimo Fiorello, non sia andato assolutamente male. Di fatto conviene comunque attendere il responso di un nuovo DPCM che, in teoria, dovrebbe fare cenno anche all’apertura completa dei teatri e dei cinema, senza distanziamento? Si alle mascherine comunque, si al green pass, ma posti tutti occupati per la salvezza di chi lavora in quei luoghi? Rivedere un Ariston stracolmo di pubblico sarebbe veramente significativo: la conferma quindi che questa brutta pandemia sia quasi vinta? Diciamolo però molto sottovoce, oppure per scaramanzia non diciamolo affatto e atteniamoci al fatto che, ad oggi, l’Ariston può contenere un massimo di 500 persone, orchestra, artisti e addetti ai lavori compresi. La questione è troppo importante, quindi meglio il silenzio. Ciò nonostante, fervono i preparativi e in Rai con i nuovi dirigenti e quelli che saranno presto i nuovi direttori di rete e dei tg, il Sanremo Festival parrebbe proprio in ottime mani e tutto farebbe presagire quindi che anche la convenzione tra Rai e Comune di Sanremo, sia prossima alla definizione. Cé da sperare che il Sindaco Alberto Biancheri sia in grado di strappare qualche soldino in piú, tempi permettendo, tenuto conto, oltretutto, anche della crisi amministrativa in atto in queste settimane a Palazzo Bellevue, sede del servizio pubblico sanremese. Ma il Festival metterà d’accordo tutti, maggioranza e opposizione, magari con qualche sostituzione in Giunta. Quindi Biancheri tranquillamente potrà ancora salire sul palco del teatro a consegnare i premi ai vincitori del prossimo Festival della Canzone Italiana, che il buon Dio ce lo conservi a lungo (nella foto il Sindaco premia Diodato).

Potrebbe interessarti…