Noemi – Ti amo non lo so dire

da | 1 Feb 2022 | Sanremo 2022

Al Festival di Sanremo 2022 anche Noemi, cantautrice romana classe 1982. Il nome vero dell’artista è in realtà Veronica Scopelliti e si è fatta notare al grande pubblico grazie all’esperienza come concorrente ad X-Factor del 2009, si trattava della seconda edizione. Qui però venne eliminata da Mara Maionchi, ma il suo successo arrivò comunque fuori dal talent show.

Finora ha partecipato a ben 6 Festival di Sanremo, il primo in assoluto nel 2010 dove presentò il brano Per tutta la vita che le assicurò la vittoria del titolo Sanremo Hit Award. Nel 2012 si ripresenta in gara tra i big con Sono solo parole classificandosi al terzo posto, nel 2014 invece intonò Bagnati dal sole che le permise di aggiudicarsi il titolo di Sanremo social. A Sanremo 2016 portò in gara La borsa di una donna, ottavo posto della classifica generale, nel 2018 invece si presenta con il pezzo Non smettere mai di cercarmi, quattordicesimo posto come per l’ultimo brano presentato lo scorso 2021, Glicine. Questo pezzo è stato scritto da diversi autori, tra i quali Mahmood e Dario Faini, in arte Dardust.

Quest’anno, al 72esimo Festival di Sanremo, la cantautrice Noemi si presenterà con Ti amo non lo so dire, mentre non ci sono altre indiscrezioni per quanto riguarda i brani della serata delle cover/duetti e su possibili mise e outfit della stessa. Dal 2009, anno di consacrazione artistica a livello mainstream, Noemi ha realizzato 7 album in studio e uno live ed è conosciuta soprattutto per alcuni suoi singoli molto passati nelle radio. Tra questi annoveriamo: Sono solo parole, 2011, L’amore si odia, pubblicato nel 2009 e che vede la partecipazione di Fiorella Mannoia, Vuoto a perdere, 2011 e Briciole, 2009.

Noemi ha una estensione vocale che le permette di raggiungere anche note da mezzosoprano e, in generale, ha un mood tipicamente blues e soul.

Qualche curiosità su Noemi? È bionda di natura ma ha iniziato a tingersi i capelli di rosso-rame con l’hennè a 18 anni e da allora non ha più lasciato questa calda nuance che, tra l’altro, l’ha resa subito riconoscibile. Inoltre Noemi è entrata, nel 2017, nei Guinness dei Primati per avere realizzato il più alto numero di concerti: ben 9 in 12 ore. Il brano Vuoto a perdere, che ha avuto molto successo, glielo ha scritto Vasco Rossi. Per il momento attendiamo nuove esclusive.

Canzone

Interprete: Noemi
Brano: Ti amo non lo so dire
Autori:
di A. Mahmoud – A. La Cava – D. Faini – A. Mahmoud – A. La Cava
Ed. Universal Music Publishing Ricordi/Milotic – Milano

Forse mi calmerò
Come l’acqua del mare
Mi riconoscerò
Se cambieró parere
Ho sbagliato a parlarti scusami perché
Sono quella stronza che non cambierà per te
Ti ricordi di me
Le notti a camminare
Un po’ stanchi e felici
Sulle strade romane
Forse avrei dovuto solo chiedermi se c’è
Una strada dove continuare senza te
So che è un po’ da stupidi
Fare finta di niente perché
Ad aspettare dei miracoli
Ci togliamo i secondi e non c’è
Più cura per riprenderli
Preferisco galleggiare
Sopra i miei pericoli
Con la testa verso il sole
Scusa se
Non ho niente da perdere
Più mi guardi più credo che
La parola sia l’unico proiettile
A dividere
Questo nodo tra me e te
È sempre più difficile
Ma se ci penso un attimo
Non ho paura
Di sentirmi vuota dentro un mare
Di parole perse sul fondale
Servirà un po’ di fortuna
Per capire meglio noi chi siamo
Posso andare sulla luna
Ma ti amo ti amo ti amo
Non lo so dire
Non mi nasconderò
Neanche da un temporale
Quando mi chiederai
Come stai amore
È tempo di decidere
Ma ho bisogno di tempo per me
Non mi sentirò colpevole
Di accettare i miei difetti
Scusa se
Non ho niente da perdere
Più mi guardi più credo che
La parola sia l’unico proiettile
A dividere
Questo nodo tra me e te
È sempre più difficile
Ma se ci penso un attimo
Non ho paura
Di sentirmi vuota dentro un mare
Di parole perse sul fondale
Servirà un po’ di fortuna
Per capire meglio noi chi siamo
Posso andare sulla luna
Ma ti amo ti amo ti amo
So che è un po’ da stupidi
Fare finta di niente perché
Ad aspettare dei miracoli
Ci togliamo i secondi e non c’è
Più cura per riprenderli
Preferisco galleggiare
Sopra i miei pericoli
Con la testa verso il sole
Perché ti amo non lo so dire
Scusa se
Non ho niente da perdere
Più mi guardi più credo che
La parola sia l’unico proiettile
A dividere
Questo nodo tra me e te
È sempre più difficile
Ma se ci penso un attimo
Non ho paura
Di sentirmi vuota dentro un mare
Di parole perse sul fondale
Servirà un po’ di fortuna
Per capire meglio noi chi siamo
Posso andare sulla luna
Ma ti amo ti amo ti amo
Non lo so dire

Analisi del testo

Quando la storia te la ricordi, hai fatto un buon lavoro. E Noemi non delude.
E qui non ci racconta un amore, ma una presunzione. Quella di voler far cambiare chi ci ama, l’abitudine di usare parole che non dicono ma spesso tradiscono il sentimento
Più mi guardi più credo che / La parola sia l’unico proiettile / A dividere
Questo nodo tra me e te
Il testo che leggiamo è narrativo, visivo. Ma non perde il ritmo, la fragranza di una parola che sboccia tra le mani senza annuncio e senza pietà.
Possiamo anche perderle certe parole che non sanno più di niente, lasciamole andare su un fondale senza tempo.
Per capire chi siamo servono attimi rubati, pericoli inevitabili e silenzio.
Ti amo non solo dire. E allora ancora di più lo griderò alla luna.
Bell’incastro ritmico quello del testo che apre e chiude le rime in modo semplice ma sapiente.
Non fiacca il testo la rima baciata anzi lo calma, attenuando la morsa dello scacco alla vita.
Servirà un po’ di fortuna / Per capire meglio noi chi siamo / Posso andare sulla luna /
Ma ti amo ti amo ti amo

Sappiamo che la canzone non lascerà indifferenti. Da riascoltare più volte non per capire ma per sentire il sapore del suo stile frusciante e dolce.

Foto di: Attilio Cusani

Scritto da: Rosa Revellino

Ti potrebbe interessare…