Gianni Morandi – Apri tutte le porte

da | 1 Feb 2022 | Artisti Premiati, Sanremo 2022

Premio della Sala Stampa Lucio Dalla

Premio Serata Cover

Al Festival di Sanremo 2022 anche Gianni Morandi reduce dal successo estivo di L’Allegria, brano scritto da Lorenzo Cherubini alias Jovanotti. Lo stesso autore ha firmato pure il brano sanremese, Apri tutte le porte, e prodotto da Mousse T. noto producer e musicista tedesco ma di origine turca, sono suoi anche molti brani di musica dance che hanno spopolato negli anni ’90 e 2000.

Sul brano di Gianni Morandi, in gara al Festival tra i big, sono però già sorte delle polemiche: un frame della canzone è stata resa pubblica sui social. Lo stesso Gianni Morandi, accortosi dell’errore, ha rimosso il video incriminato dopo circa mezz’ora. Si è poi scusato, sempre sui social network, affermando di aver sbagliato. Dopo ore di attesa, nelle quali il Direttore Artistico Amadeus insieme al suo staff si sono riuniti, si è deciso di non squalificare Gianni Morandi per l’accaduto. Da regolamento infatti i brani devono restare inediti fino alla esecuzione ufficiale live su Rai 1 nelle serate preposte. L’anno scorso anche Fedez fu protagonista di un fatto analogo e non venne squalificato, arrivò al contrario secondo in classifica con la partner canora Francesca Michielin.

Ma parliamo di Gianni Morandi, nato a Monghidoro in provincia di Bologna nel 1944 con il nome di Gian Luigi Morandi. Il cantautore è al suo quarto Festival di Sanremo, la prima partecipazione risale 1972 quando presentò il brano Vado a lavorare classificandosi al quarto posto. L’artista ne vinse uno di Festival, quello del 1987 quando, con Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi, portò sul palco più ambito d’Italia Si puo’ dare di più.

Degni di nota sono anche i film e le serie TV dove Gianni Morandi è spesso protagonista e dove sfodera la sua empatia e dedizione al lavoro, all’impegno. Secondo molti Gianni Morandi riesce bene in tutto ciò che fa, ma è soprattutto in epoca recente che ha riscosso tantissimo successo appassionando un pubblico decisamente eterogeneo sui social network.

Le sue pagine Facebook e Instagram soprattutto sono seguitissime e l’artista riesce a intrattenere con quel suo animo retro e da Peter Pan che tutti abbiamo imparato a conoscere. E chissà quale foto di Anna, sua moglie, sarà la prima pubblicata sui suoi profili nella serata ufficiale che sancirà l’inizio del Festival di Sanremo 2022. Intanto siamo riusciti a carpire, da quei pochi secondi pubblicati sul web, che Apri tutte le porte di Gianni Morandi si preannuncia come molto ritmata, vivace, un pezzo che rimane in testa e che ricalca la scia di L’Allegria, la sua hit della scorsa estate.

Canzone

Interprete: Gianni Morandi
Brano: Apri tutte le porte
Autori: 
di L. Cherubini – R. Onori – L. Cherubini
Ed. Soleluna/Mormora Music – Milano – Roma

A forza di credere che il male passerà
Sto passando io
E lui resta
Mi devo trascinare presto fuori di qua
Dai miei pensieri pigri nella testa
Fare qualcosa
Oppormi all’inerzia e alla sua forza
Che rammollisce il corpo mio da dentro
Mantenendo rigida la scorza
Ogni giorno mi sveglio e provo
A dire questo è un giorno nuovo
Se funziona o no non lo so forse sì
Vai così vai così vai così vai così
Stai andando forte
Apri tutte le porte
Gioca tutte le carte
Fai entrare il sole
Stai andando forte
Apri tutte le porte
Brucia tutte le scorte
Fai entrare il sole
L’abitudine è una brutta bestia
Un parassita che lentamente infesta
Tutto quanto fino a prendere il potere
E non riesci più a reagire
Ogni giorno mi sveglio e provo
A dire questo è un giorno nuovo
Lo esplorerò
Partendo da ora e da qui
Vai così vai così vai così vai così
Stai andando forte
Apri tutte le porte
Gioca tutte le carte
Fai entrare il sole
Stai andando forte
Apri tutte le porte
Brucia tutte le scorte
Fai entrare il sole
Apri tutte le porte
Fai entrare il sole
Apri tutte le porte
Fai entrare il sole
Apri tutte le porte
Fai entrare il sole
Apri tutte le porte
Fai entrare il sole
E quando il sole non c’è
Lo cerco dentro di me
Se tu mi guardi una volta
Mi basta per ore
E quando il sole va via
Se tu mi fai una magia
Sento tornare l’amore
Amore amore

Analisi del testo

Morandi attenta all’inerzia. Rischiamo di rimanere imbrigliati in un testo stanco, scolastico nella rima e ingenuo, senza vera purezza. Dagli esordi candidi e senza tempo – attraverso quasi tre generazioni – l’eterno ragazzo sembra perdere forza ed emozione. Non è un testo adatto ad esprimere quella trasgressione a oltranza che caratterizza i grandi classici.
Nella canzone troviamo parole di una goffa cantilena infantile che non ci fa sognare, né è tanto magica da consegnarci una bugia.
Siamo di fronte ad uno smalto opacizzato che non convince, né rassicura. A tratti intristisce.
Quel Sole che nella canzone è così celebrato qui non entra se non da una piccola feritoia iniziale
A forza di credere che il male passerà /Sto passando io
Unico verso di vera espressione. Nitido nella forma e nella ritmica.
Il resto è un gioco verbale che affastella corrispondenze sonore senza grandi risultati.
Perché manca l’immagine e l’emozione. Così anche il testo si svuota.
Lo salverà il ritornello? O forse l’appellativo finale?
Amore amore.

Così a Sanremo forse non si sbaglia mai.

Foto di: Hargreaves.

Scritto da: Rosa Revellino

Ti potrebbe interessare…