Ditonellapiaga e Rettore – Chimica

da | 1 Feb 2022 | Sanremo 2022

Ditonellapiaga con Donatella Rettore al Festival di Sanremo 2022 si presenteranno sul palco con la canzone Chimica. Ma chi è Ditonellapiaga? È una giovane cantautrice romana, classe 1997, all’anagrafe Margherita Carducci. Si è fatta strada nella musica indipendente di genere urban con testi per lo più intimisti che raccontano le sue sfaccettature di donna contemporanea. Tra le sue icone degli esordi c’erano al primo posto le pop star americane, oggi invece le sue influenze arrivano dai club di Roma dedicati al jazz, al soul e al nu-soul. Non solo, gli ultimi lavori di Ditonellapiaga hanno carrieristici riferimenti alla musica elettronica più autentica, con anche accenni opposti e decisamente più melodici. Degno di nota, per capire anche il mood dell’artista romana, è il brano-cover di Per un’ora d’amore, noto pezzo dei Matia Bazar. Nella versione della giovane romana è stato incluso nella colonna sonora del film Anni da cane disponibile su Amazon Prime. Altri brani di Ditonellapiaga fanno da contorno e sottofondo ad un docu-film dell’artista di strada Tvboy, Note di viaggio – Il film.

La cantautrice ha anche firmato un pezzo, uscito poco più di un mese fa, dal titolo Non ti perdo mai, scritto in collaborazione con Fulminacci, cantautore che ha partecipato al Festival di Sanremo scorso. E infine, aggiungiamo anche che la giovane emergente, che si esibisce tra i big in gara a Sanremo 2022, è la seconda artista italiana a far parte della raccolta Breakthrough di Amazon Music. Il brano Chimica senza dubbio sarà una miscellanea di influenze e sfumature che, grazie anche al supporto di Donatella Rettore, avrà grande carattere e sarà manifesto di una femminilità cruda ed evergreen. Sulle tematiche del brano però, e anche sulle sue sonorità, non si sa ancora nulla di certo.

Parliamo di Donatella Rettore, icona della musica nazionale anni ’80, è al suo sesto Festival di Sanremo come concorrente. È cantautrice e attrice veneta, classe 1955, ancora in attività e con numerosi premi e titoli conquistati nei tanti anni di carriera. È famosa anche per il suo look particolare, per i capelli ricci, ossigenati, cotonati e ribelli e per il suo stile grunge, total-black e tipico degli eighties. Tra i suoi brani senza tempo citiamo: Donatella, hit ballatissima nelle discoteche ancora oggi e uno dei rarissimi esempi di ska italiano al femminile di successo, Kobra, pezzo malizioso conosciuto da almeno tre generazioni, Splendido Splendente e Lamette.

Qualche curiosità sulla Rettore, così come viene spesso chiamata dai più? Ha venduto milioni di dischi all’estero e soprattutto in Giappone negli anni ’80, il suo brano Remember è stato scritto da Elton John e dal suo entourage ed è uno dei pochi cantati in inglese dalla stessa. Donatella Rettore è anche arrivata prima a pari merito con Miguel Bosè al Festivalbar 1980 con il brano Kobra, mentre lo spagnolo si era presentato con Olympic Games. Ad oggi il timbro vocale della Rettore è ancora graffiante, incisivo, fermo, femminile e austero, deciso e Festivalnews vi aggiornerà su ogni indiscrezione esclusiva su Chimica, il brano che intonerà con Ditonellapiaga al 72esimo Festival di Sanremo.

Le due artiste hanno in comune quella sorta di girl-power distintivo e l’amore per la musica a 360 gradi, per le esibizioni live e per i testi senza fronzoli, per i ritornelli sinceri. Non resta che attendere le prime serate del Festival di Sanremo per vederle in azione.

Canzone

Interprete: Ditonellapiaga e Rettore
Brano: Chimica
Autori: 
di Ditonellapiaga – D. Rettore – Ditonellapiaga – A. Casagni –
B. Ventura – E. Castroni – V. Smordoni
Ed. BMG Rights Management (Italy)/Sony Music Publishing (Italy)/Starpoint International – Milano – Roma

E non so bene come dirlo
Come farlo
Ma ne parlo seriamente
E non conviene se lo fingo
Se lo canto
Se lo urlo tra la gente
E non mi basta avere un cuore
Per provare dell’amore veramente
E non mi servono parole per un poco di piacere è solamente
Una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
E non c’è dove oppure quando
Solo fango ed un impianto travolgente
E non c’è anticipo o ritardo
E se rimango vengo ripetutamente
E non m’importa del pudore
Delle suore me ne sbatto totalmente
E non mi fare la morale
Che alla fine, se Dio vuole è solamente
Una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
E non c’è iodio oppure zinco
È solo marmo bianco e muscoli bollenti
E non c’è podio che non vinco
È solo cardio
E conta spingere sui tempi
E non mi serve una Ferrari
Se non vali come fante a fari spenti
Ma no non contano gli affari
Siamo chiari e se compari i coefficienti
È una questione di
Trovare quello giusto
Quello che guardi e per un po’
Solo un po’
Solo un po’
Il mondo fuori è un ricordo alla fine
Se ho gli occhi nei tuoi occhi
E le tue labbra sulle mie labbra
La mano sulla coscia incalza
E credimi ti dico sì
È solo una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
È una questione di
Chimica chimica
Chi-chi-chi-chi-chi-chi
Chimica chimica
È una questione di

Analisi del testo

Quintessenza trasgressiva. Ecco in arrivo la Rettore, vera quintessenza del punk italiano. Accanto a lei la freschezza della marea contraria, Ditonellapiaga.

Il loro testo è lo stato di delirio quando si ama. Non c’è logica o concetto: solo chimica.
E così per ben più di 20 volte lo ricordano a chi crede che la vita sia una Ferrari o un business a coefficienti. Un attacco bellissimo, quello scelto per iniziare: accenno ad un segreto, ad un tabù da non dire, indecoroso e ammiccante. Tutto è energia, ritmo, attrazione. La chimica ci guida nella solitudine di un minuto di piacere.
Tanto rumore forse ci sarà per quel Dio che non c’è, che è solo chimica. Ma sarà per nulla, considerata la nota carriera della Rettore che più volte ha scimmiottato il perbenismo.
Ma alla fine, anche in questo testo non mancano gli echi tradizionali: tornano occhi e labbra a ricordarci che la trasgressione in fondo è molto classica.

Scritto da: Rosa Revellino

Ti potrebbe interessare…