Folcast – Scopriti

da | 3 Mar 2021 | Cantanti e Canzoni, Nuove proposte

Categoria: Nuove proposte

Daniele Folcarelli, in arte Folcast a Sanremo 2021 è al suo esordio, il giovane, nemmeno trentenne presenterà un brano scritto e arrangiato da lui, si tratta di “Scopriti”. Laureato al Conservatorio, si tratta di un talento in chitarra pop, il cantante ha collaborato a vari live di artisti del calibro di Daniele Silvestri. La sua partecipazione al Festival è una conferma di quanto sia importante studiare per poter essere all’altezza dell’evento. Il giovane porterà un brano a cui ha preso parte Colliva, vincitore di un Grammy per il suo lavoro con la band dei Muse. Folcast si è fatto strada nel mondo della musica italiana grazie alle sonorità fresche e innovative che mescolano numerosi sound differenti, dal funk al pop con l’aggiunta di accenti rap. Folcast con il festival ha raggiunto un traguardo, la conferma che tutto quello per cui ha studiato in questi anni ha posto le basi per raggiungere il podio a prescindere da come andrà la competizione.

Canzone

Interprete: Folcast
Brano: Scopriti
Autori: Daniele Folcarelli
Casa discografica: Artist First

Scopriti
che fuori non piove
non fa neanche freddo
e batte forte il sole
però c’è confusione
tra le nostre parole

Non mi sento più le gambe,
m’hai lasciato qui in mutande
su una sedia senza ruote
che gira intorno a stanze vuote

non mi sento più la faccia
questo cuore adesso macchia
spero questo tu lo sappia
sì chi io ero e chi avevi davanti
ma quindi tu

Scopriti che fuori non piove
non fa neanche freddo
e batte forte il sole
Scopriti che fuori non piove
non fa neanche freddo
e batte forte il sole
però c’è confusione
tra le nostre parole

mi sento come un latitante
alla ricerca di una fonte
ma ho le scarpe rovinate
e dovrei cambiare le suole

senza te non c’è risveglio
questo cuore stava meglio
spero questo tu lo sappia
sai chi io ero e chi avevi davanti
ma quindi tu

Seguimi per stare meglio
ogni rammarico è una bolla d’aria nel cervello
tipo le volte che tu vuoi uscire
io ti rispondo che son preso male
ma che se vuoi andare
vai vai, vai vai, vai vai, quindi tu

Scopriti che fuori non piove
non fa neanche freddo
e batte forte il sole
Scopriti che fuori non piove
non fa neanche freddo
e batte forte il sole
però c’è confusione
tra le nostre parole
Scopriti

Analisi del testo

Scopriti è un testo che scarta continuamente la realtà.
Ci parla dell’importanza di scoprirsi, uscire fuori da sé stessi per ritrovare chi abbiamo davanti, e chi abbiamo dentro.

Ma è anche scoprire un mondo nuovo in cui non piove e batte forte il sole e si può riprendere a vivere. Ma la difficoltà è farlo in due, quando non ci si vede o non ci riconosce. E allora inizia la ricerca di chi si sente un latitante alla ricerca di una fonte. Ma con le scarpe rovinate, con le suole da cambiare.
E questo desiderio di uscire, di liberarsi confonde le parole e affatica. Non mi sento più le gambe, mi hai lasciato qui in mutande su una sedia senza ruote.

In questo sforzo di ritrovarsi, di fare ordine tra parole confuse, non ci si sente più la faccia. Ed anche il cuore macchia.
Passaggi veloci tra immagini interiori e cruda realtà: svestiti, senza identità e immobili. Ci si sente così quando siamo rimasti soli, in stanze vuote e fredde. Nudi – senza indumenti e senza corpo- perché senza te non c’è risveglio.
L’unica opportunità per far stare meglio il cuore è uscire. 
Ri-scoprirsi, al caldo del sole. Senza bagnarsi. Senza parlare.

Scritto da: Luca Giovannetti

Ti potrebbe interessare…