Lo Stato Sociale – Combat Pop

da | 4 Mar 2021 | Campioni, Cantanti e Canzoni

Categoria: Campioni

La loro “Vecchia che balla” nella canzone “Una vita in vacanza” nel 2018 aveva conquistato il pubblico dell’Ariston, torna la band Lo Stato Sociale a Sanremo 2021, forte dell’esperienza acquisita nel corso degli anni. La band insieme già dal 2009 inizialmente si esibiva solo nella Bologna bene, conquistando tutti coloro che vedevano nella loro musica l’evasione dalla realtà. Negli ultimi anni, i ragazzi hanno provato il cinema, la regia e tanti altri campi dell’arte italiana. La band Lo Stato sociale, è sicuramente una delle nuove scoperte del panorama italiano, infatti solo ultimamente con il brano intitolato: “Una vita in vacanza”, è stata suonata alla radio con maggiore intensità. Le note indie del gruppo hanno avuto un riscontro positivo, i suoni freschi e allegri e l’uso sapiente delle parole ha permesso alla band di essere il fiore all’occhiello della musica giovane italiana. Saper conquistare il pubblico con il sorriso che contraddistingue il gruppo non è semplice ma ancor più difficile è continuare sulla stessa strada senza perdersi d’animo. La band canta portando avanti alcune tematiche attuali molto interessanti e risolvendo con ironia problemi che hanno segnato quest’ultimo decennio. Già nel 2021 fecero il giro d’Italia e d’Europa facendo conoscere al pubblico la loro musica frizzante. Il vero successo del 2018 li travolse, il gruppo è un punto di riferimento sia per la musica che per i giovani che interpretano in maniera diversa il loro rapporto con la politica interessandosi di temi sociali di importanza fondamentale. Ogni componente della band ha un soprannome e questo li rende ancora più affiatati. Questa partecipazione a Sanremo 2021 ha maggiore consapevolezza e porta avanti il desiderio del gruppo di affermarsi sempre di più consacrando il loro modo di fare musica. Ballare sulle note di “Combat pop” è d’obbligo e può essere fondamentale per riportare la felicità e tanta leggerezza in un periodo così pesante. Lo Stato Sociale è d’esempio per i giovani e non poteva mancare al Sanremo dedicato alla ripartenza e alla gioventù, i temi che vengono trattati dalla band in maniera superficiale ma profonda sono proprio quello di cui il paese ha più bisogno. Lo Stato Sociale dopo il secondo posto di “Una vita in vacanza”, si presenta come uno dei favoriti di questo 71esimo Festival di Sanremo.

Canzone

Interprete: LO STATO SOCIALE
Brano: COMBAT POP
Autori: di A. Cazzola – F. Draicchio – J. A. Ettorre – L. Guenzi
A. Guidetti – E. Roberto – M. Romagnoli

Ed. Garrincha Edizioni Musicali/BKM Production – Sony Music Publishing (Italy) – Bologna – Salerno – Milano

Questo è combat pop!
O era combat rock?
Erano i Clash lo so,
Ma che stile!
Metti il vestito buono,
Sorrisi e strette di mano,
Che non è niente male
Questo funerale.
Credevi fosse amore
E invece era un coglione,
Sbaglia anche il migliore, ma con stile!
Questo è combat pop,
Mica rock’n’roll.
Nella vita si può
Anche dire di no,
Alle canzoni d’amore,
Alle lezioni di stile,
Alle hit del mese,
Alle buone maniere…
Ma… ma che senso ha?
Volere sempre troppo,
Pagare tutto il doppio
E godere la metà?
Ma che senso ha
Vestirsi da rockstar,
Fare canzoni pop
Per vendere pubblicità?
Che bravo cantautore
Con tutto questo dolore…
No bella ‘sta canzone eh,
Ma che sfiga!
Il tatuaggio sul collo
Ce l’ha anche mio nonno
E le elezioni di maggio
Le vince il solito gonzo!
Questo è combat pop,
Mica rock’n’roll.
Nella vita si può
Anche dire di no,
Alle canzoni d’amore,
Alle lezioni di stile,
Alle hit del mese,
Alle buone maniere…
Ma… ma che senso ha?
Volere sempre troppo,
Pagare tutto il doppio
E godere la metà? Ma che senso ha
Vestirsi da rockstar,
Fare canzoni pop
Per vendere pubblicità?
Non c’è più il punk
Per dire quanto sei fuori
O il rock per litigare
Con i tuoi genitori,
La canzone impegnata,
Sì ma niente di serio,
Ormai solo Amadeus
Ha un profilo di coppia.
A canzoni non si fanno rivoluzioni
Ma nemmeno un venerdì di protesta,
La moda passa, lo stile resta
Fidati, l’ha detto una stilista.
Ma… ma che senso ha?
Volere sempre troppo,
Pagare tutto il doppio
E godere la metà?
Ma che senso ha
Vestirsi da rockstar,
Fare canzoni pop
Per vendere pubblicità?

Analisi del testo

Un testo senza testo o dentro il testo. Questo è il compat pop. La moda passa, lo stile resta.
Ecco cosa ci dice il brano. Loro sono lo Stato Sociale, da manuale. Con la sonorità in filigrana di Sanremo 2020.
Bello il ritmo, meno convincente il testo, che però in realtà è un alibi per creare un evento nell’evento. Nessuna omologazione o paragone. Sarebbero tutti impropri.
Nella vita si può dire di no.
Questo sicuramente il senso più diretto del brano. Rinunciare a tutto quello che è convenzione, manierismo, consuetudine.
Anche dire di no, – Alle canzoni damore,- Alle lezioni di stile,- Alle hit del mese,- Alle buone maniere…

Lo Stato Sociale si fa ancora osservare e in parte incanta. Almeno per l’energia e la voglia di trasformarsi continuamente. Al centro del movimento sul palco il travestimento che è anche la misura del testo scritto: indossa sempre un’immagine diversa che ci porta da qualche parte.
Dove non si sa. Ma di certo il movimento è assicurato.

La struttura del testo, nessuna innovazione particolare. Rima, ripetizione e metafora. Non è lì la forza. Ma proprio nella parola che fa performance perché diventa azione.
Interessante quindi il format trovato – che già conosciamo – ma che a Sanremo 2021 riesce bene.
Esito sul lessico?
Nessuna particolare novità. Come mettere in una centrifuga tutta la nostra giornata, e la nostra storia. Parole affiancate, spesso illogiche ma che dicono a volte verità profonde.

Scritto da: Luca Giovannetti

Ti potrebbe interessare…