Amadeus sì e Fiorello no per il Festival 2022?

5 Mar 2021 | Festival di Sanremo, Personaggi

SANREMO. Dietro le quinte del teatro, in un albergo del centro, mentre il Festival si avvia alla sua conclusione, già si parla della prossima edizione 2022, sempre che sia possibile. Ovviamente. Lo fanno tre grandi soloni della Rai, ma senza Amadeus e Fiorello che debbano ascoltare. Per ora.

Tra le indiscrezioni pare che emergesse, come argomento, proprio la terza volta, con Amadeus? E se sì, ancora con Fiorello? E qui una voce dissentiva dagli altri perché ultimamente pare non corra buon sangue tra due di questi personaggi: uno dei presentatori e uno dei tre soloni. Sono solo discussioni, diremo quasi inutili, perché non è detto che tra un paio di mesi due di quei soloni possano ancora essere al loro posto.

Mentre è piú sicuro che Fiore e Ama restino al loro posto in Rai: i soloni in casa Rai vanno e vengono a secondo delle storie politiche del momento romano, mentre gli artisti rimangono. Forse.

Al di là di queste considerazioni, salta fuori invece una preoccupazione vera. Ammettiamo per un momento che l’anno prossimo sia riconfermata la stessa conduzione (ed è molto probabile), ma se così non fosse, si potrebbe immaginare un Festival di Sanremo con Amadeus, ma senza il suo amico Fiorello? Apriti cielo. No, assolutamente.

Per molti motivi, prima di tutto perché la coppia avrebbe una sorta di diretto morale acquisito in quanto stanno resistendo molto bene a questa particolare edizione, stravolta da questa maledetta pandemia, quindi stanno dando davvero il meglio di loro stessi e senza risparmiarsi, per mantenere un ritmo altissimo e con la professionalità di una manifestazione che merita nonostante sia difficile da gestire in un Ariston a poltrone vuote. Sono sempre insieme anche di giorno ed hanno la costanza benvisibile (comunque pagata bene, certamente) di elevare, momento per momento, un Festival pieno di insidie, di polemiche, e di timori che qualcosa non possa andare per il verso giusto.

In queste tre serate il loro compito e stanzialmente assolto molto bene e se questo Festival alla fine verrà assolto da tante accuse, molti dei meriti andranno a questa bella coppia che non può essere dissolta, per il Festival si capisce. Di fatto i due si completano a vicenda e possiamo essere certi aggiungendo che uno non può fare a meno dell’altro, sempre nel Festival. Tutto il resto e un’altra storia che a noi interessa molto poco.

Andate avanti così, cara coppietta, anzi al termine della settimana chiedete un aumento di stipendio, tanto non ve lo danno. Ma lui, Lucio Presta, il super manager, ci proverà stiamone certi.

Ti potrebbe interessare…