Un tavolo per far ripartire il Turismo in Italia e riqualificare la Riviera Ligure?

14, Feb 2021 | Cultura

La proposta di Vincenzo Russolillo di Casa Sanremo: intervengo Sanremo e Alassio per il Ponente

Di Illy Masper

SANREMO. Il Festival della Canzone deve anche servire per far ripartire, in qualche modo, il Turismo nel nostro Paese? Bel proposito, certamente, come lo è organizzare il primo Tavolo sul Turismo del nuovo Governo del Professor Draghi che Casa Sanremo intende proporre soprattutto al neoeletto Ministro del Turismo finalmente con portafoglio. Sarà tuttavia interessante capire chi prenderà posto attorno a quel Tavolo e quali saranno le proposte che ne scaturiranno. Tutto questo allo scopo di redigere, alla fine, un serio e credibile documento programmatico da sottoporre al Ministro e alle Regioni interessate a partecipare. Ci sarà sicuramente la Regione Liguria e almeno due cittadine del Ponente Ligure: Sanremo e Alassio, eccellenti “capitali” del settore alberghiero. Restiamo quindi nel Ponente per cercare di capire cosa potrebbero proporre di innovativo la Città dei Fiori e la Città delle Palme. Tenendo ben presente che questi eventuali nuovi progetti devono avere uno scopo unico per tutti i partecipanti: portare nuova clientela in Riviera, recuperando quella italiana e puntare maggiormente a quella straniera.

Sanremo, con il Festival della Canzone copre buona parte dei suoi obbiettivi promozionali, per cui resta poco altro da portare a quel Tavolo. Tuttavia alcune idee ci sono: uno sarebbe il neonato SanremoSummerFestival, edizione da spiaggia; poi da tre anni la Città dei fiori ospita già un´altra novità: la rassegna Musicale Napoletana, SanremoCantaNapoli che ha lo scopo di proporre inediti brani partenopei e nuovi talenti vocali, ma è anche in programma il rilancio del Festival della Moda Maschile, nato negli anni ´60 al Casino di Sanremo, proprio come il Festival di Napoli che arriva dal Teatro della casa da gioco nel 1934: altre iniziative utili a far convergere a Sanremo nuova clientela.

Parlando di Alassio, fin dai primi del ´900 è sempre stata considerata la Città della Bellezza, Femminile Maschile e soprattutto la Città degli Innamorati, ispirati da Raymond Peynet. E ripartendo proprio da questi, sempre attuali propositi, l´Amministrazione pubblica intende riprendere quello stesso filone, aggiornato ai tempi, e riportare ad Alassio 30 bellezze femminili e 30 maschili che saranno i veri protagonisti dell´inedito concorso internazionale FotoModellidell’Anno: un´imponente manifestazione, compreso un Gran Defilé della Moda e che intende anche proseguire nel discorso di far firmare la Piastrella sul classico Muretto, ai personaggi popolari che verranno invitati per l´inedita occasione, attraverso una Cerimonia che si svolgerà direttamente di fronte allo storico Caffè Roma della Famiglia Berrino. Tutto questo senza che Alassio perda di vista le attuali iniziative turistiche, sportive e culturali per le quali la Città delle Palme si contraddistingue ormai da molti anni, e che sapientemente spalma durante l’anno. Sono soltanto alcuni esempi di come la Riviera di Ponente intenda riqualificare la ripartenza del settore Turismo dopo questa mortale pandemia. Dunque, a quel Tavolo le due località sanno già cosa portare all’attenzione del Ministero del Turismo.

 

Potrebbe interessarti…

L’astro di Pippo Barzizza

L’astro di Pippo Barzizza

Vita e opere del “Re del jazz” italiano Tra le novità editoriali degli ultimi tempi fa bella mostra di sé, in tutte le...