SanremoSol punta sul maestro Fio Zanotti per annunciare un progetto sui futuri nuovi talenti della musica italiana.

da | 2 Mar 2021 | Festival di Sanremo

SANREMO. Sarà il popolare maestro bolognese Fio Zanotti (nella foto) uno dei protagonisti più attesi di SanremoSol, il format diretto da Giuseppe Grande che andrà in onda da Sanremo proprio in questa settimana del Festival targato 71.

Zanotti è stato il vincitore di diversi Festival della storia di Sanremo come produttore, arrangiatore, compositore e più volte direttore d’orchestra delle opere a cui ha partecipato. Il suo trascorso artistico è stato costellato dalla presenza di molti artisti popolari e tra il suo passato più recente non va dimenticata la sua preziosa collaborazione con il grande Adriano Celentano in “Adrian”, spettacolo di Rai Uno andato in onda tre anni fa, non senza le solite polemiche sui silenzi del molleggiato.

Zanotti annuncerà oggi in anteprima nazionale, dalla postazione televisiva di SanremoSol presso il Grand Hotel & Des Anglais, il suo nuovo progetto a cui sta lavorando dal significativo titolo “Genesi alle origini della musica”, che avrà come scopo quello di selezionare cantanti e voci nuove per produrre un album con coloro che dovrebbero diventare gli artisti del terzo millennio, eredi dei grandi attuali.

Il progetto a cui Fio Zanotti ha deciso di aderire, è stato messo a punto dall’organizzatore Danilo Daita, recordman del mondo per diretta talk radio/tv, e dallo stesso Giuseppe Grande, che intende coinvolgere anche il mondo della scuola. “Sono estremamente onorato che l’organizzazione abbia pensato a me per questo progetto – ha commentato Fio Zanotti – sarà una ulteriore sfida che, pur essendo difficile e complessa, accetto con il mio solito grande entusiasmo e poi perché so di incontrare a Sanremo Ilio Masprone mio caro amico”.

L’equipe di Danilo Daita resterà a Sanremo per tutta la settimana del Festival e ogni giorno incontrerà personaggi del mondo della musica, del Festival di oggi e di ieri.

Di Ilaria Sismondini

Scritto da: Sara GIOVANNETTI

Ti potrebbe interessare…