omnia Aura spa, targata Dream Massage, al Grand Hotel & Des Anglais per il Festival di Sanremo

da | 2 Mar 2021 | Festival di Sanremo

Di Susanna Giusto

SANREMO. Occhi puntati su Sanremo per questo atipico Festival che rappresenta la rinascita di molti settori. Non sarà solo il palco dell’Ariston, ma soprattutto il Festival della rinascita e dei sogni.

Un urlo d’amore affinché i settori legati al benessere, al turismo, alla ristorazione possano rinascere.

Da questo nasce la fusione tra il Grand Hotel & Des Anglais e il Dream Massage (da sette anni il massaggio ufficiale dell’ospitalità del Festival). Il Des Anglais, una struttura ricettiva risalente al 1888, oggi diretta da Paolo Madonia da 40 anni al servizio delle strutture ricettive più prestigiose in Italia e all’estero.

Il brand Dream Massage, formazione e centri benessere, invece sono capitanati dal Professor Stefano Serra, per tutti un operaio dell’anima e da sette anni capitano dei massaggiatori professionisti del Festival. Il Dream Massage, infatti, è l’unico massaggio che si compone di ben 11 tecniche differenti, che vanno dal trattamento deep surf al californiano, dal fisioterapico all’ayurveda. Insieme hanno dato vita ad un sogno: una spa moderna ispirata all’antica Roma, la prima di Sanremo e Costa Azzurra. Ed ecco che nasce Somnia Aura SPA, il cui taglio del nastro di ieri ha visto la presenza della madrina Veronica Maya

Il brand Dream Massage, formazione e centri benessere, invece sono capitanati dal Professor Stefano Serra, per tutti un operaio dell’anima e da sette anni capitano dei massaggiatori professionisti del Festival. Il Dream Massage, infatti, è l’unico massaggio che si compone di ben 11 tecniche differenti, che vanno dal trattamento deep surf al californiano, dal fisioterapico all’ayurveda. Insieme hanno dato vita ad un sogno: una spa moderna ispirata all’antica Roma, la prima di Sanremo e Costa Azzurra. Ed ecco che nasce Somnia Aura SPA, il cui taglio del nastro di ieri ha visto la presenza della madrina Veronica Maya.

In questa SPA scenderanno in campo 10 massaggiatori selezionati a livello mondiale che daranno un tocco di alta professionalità. La squadra Dream è composta dalla docente Rosa Frezza, Monica Capitanio, docente aerea Dream; Nadia Pagani, professional massage, i tutor già protagonisti negli anni passati, Delia Noviello e Angelo Brazioli; Federica Peirano SPA manager, e i massaggiatori Anna Fiorentino, Ana De Souza, Yuli Yuliantini, Paolo Manna, Gabriele Segafieno, Angela Angione, Elena Alis Timpa, Mirela Hoxhaj, Virginia D’Atri, Valentina dell’Eva e Miriam Moscato. Mai come quest’anno sarà essenziale curare la sicurezza dell’evento dove la prevenzione al Covid sarà protagonista: allievi e partecipanti sono stati sottoposti a tampone molecolare e non ci saranno assembramenti e tutti avranno un certificato di sicurezza Covid, grazie alla supervisione di Alberto Morgia, Covid manager e leader della formazione.

Una serie di partner accompagnano questo spazio: Divise e Divise, azienda leader per l’abbigliamento di Ornella Varriale e Nicola Bello; Aquaspecial di Marco Gabbriellini; Imperator 24, uno spumante arricchito da una polvere d’oro, di Carmine Gentile; Funtastiq Cosmesi, funzionale di Gisberto Caccia e l’immancabile Dermo Dream di Adele Sparavigna, autrice di riviste internazionale. La grafica è curata da Oltre il Merchandising di Antonio Martinelli, azienda di maglie ufficiali dei concerti. Un ringraziamento infine a Terramata Resort di S. Stefano al Mare di Massimo e Meriam Boeri, alla pizzeria Senese di Sanremo, nonché al Dama Cub di Italo Palmieri, network moda capelli.

Special guest dell’area: la splendida attrice e Antonella Salvucci e Rosita Tita Savarese, una bella voce di Napoli promessa della musica italiana. E se il Festival chiuderà i battenti sabato prossimo, Dream continuerà l’11 aprile con la premiazione degli allievi al Grand Hotel San Francesco di Napoli mentre Somnia Aurea avrà sempre in esclusiva il Dream Massage nelle mani e nel cuore.

(nelle foto la squadra Dream Massage con, in prima fila, il nostro direttore e il Patron Stefano Serra)

Scritto da: Sara GIOVANNETTI

Ti potrebbe interessare…