Di Giulia Chiuso

A ottenere la vittoria nella sezione delle Nuove Proposte con la canzone “Vai bene così” é stato Leo Gasmann, chiamato Pippo dal padre in un video che lui stesso ha messo in rete ieri sera ebche ha fatto già il giro del web: é il suo soprannome da quando é bambino. Leo frequenta l’università e si definisce un ragazzo normale, devoto alla famiglia e ha un rapporto speciale con il padre: fin da piccolo ascolta autori come Tenco, Ivano Fossati, Lucio Dalla, ma anche gruppi e cantanti anglo-americani, di cui ama le sonorità. La sua “Vai bene così” é un manifesto contro la guerra e l’apartheid, e la conclusione stessa é dedicata alla cultura africana: un tributo e un omaggio a Nelson Mandela. È ora in programma un tour mondiale insieme a Tecla: sarà un grande onore viaggiare per il mondo, una realtà che supera anche le aspettative dei sogni” ha concluso.

A vincere il premio “Mia Martini” della critica sono stati invece gli Eugenio in Via di Gioia, con la canzone “Tsunami“, pur essendo stati eliminati dopo soli sette minuti dall’inizio del Festival. “Ci portiamo a casa un incredibile calore delle persone che ci hanno sostenuto, tantissime tra gli addetti ai lavori, nonostante la sconfitta lampo. È stato un percorso propositivo in cui ci hanno accompagnato persone meravigliose come Luca Barbarossa ed é stato proprio bello stare vicini agli altri concorrenti, con cui sibé instaurato un rapporto di amicizia“. Tra fine marzo e inizio aprile piantumeranno una nuova foresta in provincia di Trento, con l’aiuto di esperti, per ridare vita e speranza a un’area boschiva distrutta da una violenta perturbazione lo scorso anno.

Ma come hanno festeggiato questi nuovi talenti, tutti dal viso così pulito? Tecla ha festeggiato con tutta la sua grande famiglia, Leo insieme al suo team, ma sobriamente perché questa sera dovrà cantare “e credo che sia giusto presentarmi sul palco in condizioni pari all’onore di cantare ancora una volta sul palco dell’Ariston” .