Di Ilaria Salerno

TORINO. Il Piemonte, terra ricca di bellezze uniche che propone suggestivi itinerari naturalistici, culturali e spirituali, alcuni dei quali riconosciuti anche come patrimonio UNESCO che collegano borghi antichi, castelli, dimore storiche, in un immaginario viaggio nel tempo che conduce dall’età romana al medioevo, dal barocco al razionalismo, per arrivare al più futuristico design.

Arte e Cultura si affiancano alle ricchezze proprie della tradizione Enogastronomica, che vanta eccellenze quali il Re dei vini, il Barolo, e il “diamante grigio”, il Tartufo. Profumi e sapori che coinvolgono turisti italiani e stranieri alla scoperta dei prodotti tipici. Il Piemonte si è dotato, nel corso degli anni, di un sistema di informazione e promozione turistica integrata ed estesa a livello capillare. In Piemonte il turismo è un vero e proprio sistema di enti e associazioni interconnesse tra loro che promuovere il territorio e offre al turista un servizio attento e specifico su ogni prodotto.

La galassia del sistema turistico regionale si compone di diversi soggetti: le Agenzie Turistiche Locali (ATL), cioé strutture organizzative a livello locale dell’attività di accoglienza, informazione e assistenza; gli uffici di Informazione e Accoglienza Turistica (I.A.T.), poi, sono uffici d’informazione collocati su tutto il territorio che forniscono al turista materiale promozionale e informazioni nel dettaglio; ci sono inoltre i Consorzi Turistici che svolgono attività di promo-commercializzazione e valorizzazione del prodotto turistico piemontese; ed ancora le Pro Loco che svolgono attività di promozione e valorizzazione del territorio, ma anche di utilità sociale.

Gli ambiti delle attività di promozione, accoglienza e informazione turistica sono disciplinati dalla legge e la Regione Piemonte intende favorire lo sviluppo economico e sociale del territorio, attraverso la crescita di un turismo sostenibile e responsabile, promuovendo iniziative finalizzate a potenziare e migliorare la qualità del sistema di accoglienza.

Inoltre Regione Piemonte cura i rapporti con il Governo e l’Unione Europea per quanto riguarda la materia turistica: svolge funzioni di indirizzo e coordinamento delle attività e sovrintende all’organizzazione turistica; predispone i programmi annuali e monitora anche, tramite l’Osservatorio del Turismo, lo sviluppo del sistema di informazione di accoglienza e promozione in coerenza con gli indirizzi dei programmi regionali; promuove la costituzione dell’Agenzia Regionaleper lo sviluppo e la promozione del turismo e dei prodotti Agroalimentari di qualità in Piemonte, denominata Destination Management Organization Turismo Piemonte (DMO Turismo Piemonte).

Non da ultimo, Regione Piemonte riconosce le agenzie di accoglienza e promozione turistica locale (ATL) e vigila sul loro operato; promuove il più ampio coinvolgimento dei soggetti privati nelle ATL, nel rispetto dei principi di pubblicità, trasparenza e parità di trattamento, effettua interventi di sostegno dell’organizzazione turistica, della promozione e commercializzazione del prodotto turisti con Piemonte (DMO).

In tutto questo articolato programma la Regione Piemonte si “lega” al 70° Festival di Sanremo attraverso alcune promozioni redazionali sul territorio e favorendo anche lo sviluppo dell’Enogastronomia piemontese partecipando anche al 10° Gran Galà della Stampa del Festival,domenica 2 febbraio, al Roof Garden del Casinò Municipale alla presenza del Presidente Alberto Cirio (nella foto con Toti) e del suo collega della Liguria Giovanni Toti: un incontro anche utile a rafforzare il progetto di creare la famosa Macro Regione in costruzione tra Liguria, Piemonte e Lombardia.