Saranno una sessantina i concorrenti che puntano al successo

Di Alessandra Luti

SANREMO. Il concorso nazionale Sanremo New Talent, grazie alla collaborazione di Vincenzo Russolillo, patron dell’Hospitality ufficiale del Festival della Canzone, sarà presente a Casa Sanremo, con 60 cantanti che si alterneranno nello studio televisivo “Tenco” all’interno della Casa.

Ognuno con le proprie speranze, le proprie aspettative e tanti sogni nel cassetto, spesso con un unico chiodo fisso che li accomuna tutti: ottenere un contratto con una major e il proprio nome stampato sulla copertina di un cd. Da 6 a 60 anni, loro sono i concorrenti di Sanremo New Talent, il contest canoro più prestigioso per gli artisti emergenti, quelli che sulle tavole dell’Ariston, un giorno, potrebbero arrivarci davvero.

Reclutati da scuole di musica, talent scout collegati, concorsi minori, audizioni territoriali e audizioni online, provengono da tutte le regioni italiane, interpretano ogni tipologia di genere musicale. Le audizioni nazionali dirette a cura di CastingUfficiali, si terranno il 5, 6, 7, febbraio ascoltati e recensiti da una giuria di critici musicali, presieduta dal maestro Vince Tempera, mostro sacro della musica, scelto da Quentin Tarantino per la colonna sonora di “Kill Bill – Volume 1” e autore della leggendaria sigla di “Ufo Robot”.

Per quest’ottava edizione del contest, accanto al Patron Devis Paganelli ci sarà un altro personaggio di fama nazionale, l’indimenticabile Maria Teresa Ruta che da anni, collabora ai progetti artistici del manager riminese con l’obiettivo di scoprire voci emergenti della musica contemporanea. In giuria anche il produttore musicale Roberto Zappulla. La finale del talent – trasmessa sulla piattaforma Sky – è in programma l’8 febbraio nella Sala Centrale di Casa Sanremo nell’area dedicata alle emittenti radiofoniche che, durante la settimana, trasmettono no-stop dalla capitale della musica.

Alla finalissima, nelle vesti di special-guest anche Lorenzo Satta, vincitore dell’ultima edizione di Sanremo New Talent che presenterà in anteprima il suo brano inciso con la collaborazione e produzione di Paolo Paolini. “Sanremo New Talent– spiega il patron Devis Paganelli – è una vetrina di grande prestigio perché riunisce oltre una settantina di cantanti che, nel corso dell’anno sono selezionati tra migliaia di candidati. Noi non promettiamo la celebrità, ma offriamo agli artisti delle opportunità serie sottoponendoli al giudizio di una giuria tecnica di alta qualità. Negli anni, tante star della musica contemporanea sono passati dal contest e l’auspicio è di trovare anche in questa edizione il cantante in grado di segnare la storia della musica d’autore”.

Intanto sono 18 le fotomodelle scelte dalla Vogue Top Models Agency di Milano, coordinata dal fotografo di moda Davide Vignes, che grazie agli accordi di Paganelli già Talent manager di molti personaggi della tv, presenzieranno a Sanremo, sia nell’Hospitality ufficiale sia alle principali e più importanti iniziative che si svolgeranno nella città dei fiori in occasione del Festival.