Di Illy Masper

SANREMO. “Sogno o son d’esto”. Cosa sia successo a Roma, in casa di Rai 1, negli ultimi giorni, è un bel mistero. Sta di fatto che il Festival della Canzonepare sia andato all’ordine del giorno in un batter d’occhio e il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheriè stato convocato d’urgenza nella capitale per trattare un accordo destinato a stravolgere, in meglio, i prossimi tre anni di Convenzione tra Comune e Rai, compreso questo 70° anniversario.

Alla riunione c’erano proprio tutti: case discografiche, autori, editori, il CDA della Rai, 10 consulenti, l’Assessore al Turismo Avv. Alessandro Sindoni, una delegazione di commercianti e albergatori (miracolo), il Presidente del CDA del Casinò Avv. Adriano Battistotti e i sindacati di tutte le possibili categorie, ed erano tutti stranamente euforici all’interno del Teatro delle Vittorie, dove si sono riuniti, necessario per contenere i 200 ospiti.

Tanto entusiasmo e tanta voglia di fare non si erano mai visti: soprattutto che fossero tutti d’accordo è stato un fatto imprevedibile. Il Festival è stato l’argomento principe e la discussione ha portato alla decisione finale di invitare a Sanremo tutti gli artisti nominati fino ad ora nei vari giornali, ed altri se ne aggiungeranno, così dicono il fiducioso Amadeus e suoi collaboratori; dall’estero arriveranno grandi artisti (Madonna, Lady Gaga, Monica Bellucci), mentre la categoria Giovani sarà finalmente premiata con ben 10 partecipanti sul palco dell’Ariston e con tanto di Padrini illustri.

Il palco del teatro sarà inondato di fiori sanremesi; il Casinò sarà il grande protagonista di una settimana all’insegna dell’accoglienza e dell’efficienza per ogni occasione, Galà compresi; le iniziative collaterali al Festival, coordinate da Rai Pubblicità, saranno grandiose, sparse per tutta la città e molto attrattive per quelle migliaia di turisti (provenienti anche da fuori Italia) che stanno già prenotando alberghi a 5 stelle da Ventimiglia ad Imperia, mentre gli artisti americani vogliono soggiornare solo a Monaco. I ristoratori del Ponente applicheranno eccezionalmente prezzi scontatissimi e il The Mall farà affari d’oro. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà al Festival con esponenti del Governo PD e 5 Stelle, anche per festeggiare il successo di Camera e Senato che hanno dato vita al nuovo governo (probabilmente per questo saranno gli unici a gioire).

Cos’altro si può pretendere dallo stremato dirigente Rai, Claudio Fasulo (vero responsabile del Festival), se non chiedergli anche la gentilezza di contenere i suoi 500 collaboratori (che si riverseranno tutti a Sanremo), affinché non travalichino le competenze amministrative di Sanremo: la città, infatti, dimostrerà di essere molto collaborativa allo scopo di fare bella figura di fronte “al mondo intero che seguirà finalmente questo mega show tutto sanremese”, come promette la Rai.

Ed ecco che alle 8.00 del mattino suona la sveglia e il sogno si interrompe: a volte però capita che i sogni si realizzino, ed anche il Sindaco Alberto Biancheri (nella fotoci crede…