Di Ilio Masprone

Abbiamo più volte scritto che questo blog si occupa prevalentemente del Festival di Sanremo, di Turismo della città dei fiori e della Musica più in generale. E così sarà anche per il futuro, tuttavia, visto che il Paese si sta avviando ad una ennesima campagna elettorale con nuove consultazioni (previste a marzo, ma più facilmente a maggio 2018), in un momento nel quale l’italiano è sempre meno attento alla politica, arrivata ad un vuoto quasi totale, forse un parere in più da questa pagina in rete, può essere utile a capire dove stiamo andando con questa politica da quattro soldi.

Per mancanza di fiducia verso partiti e verso uomini e/o donne (molto meno per fortuna) che la vivono tutti i giorni? Da aggiungere, ed è un dato di fatto, che è sempre più forte invece il partito dell’astensionismo al voto. D’altronde, la confusione generata attorno alla politica di oggi, da sinistra a destra senza distinzioni, è talmente scesa verso il basso che una voce in più unita al coro generale della press-politica, potrebbe rivelarsi utile, purché sappia affrontare correttamente il problema dell’instabilità romana che assilla questo Bel Paese.

La rete poi è lo strumento più idoneo, ormai, per affrontare anche questi problemi, quindi abbiamo pensato che occuparci un po’ di politica – tra motivazioni festivaliere varie – aiuterebbe a far capire, soprattutto ai Giovani che sono i maggiori fruitori di questo strumento. Quindi, cari lettori, non prendetevela se ogni tanto potrete leggere, per fare subito un paio di esempi, che Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, ogni tanto tralasci i suoi compiti istituzionali per recarsi a Roma per fatti partitici; oppure che l’astro nascente della politica locale Marco Scajola, cerchi di perseguire l’obiettivo, del tutto plausibile, di candidarsi al prossimo Parlamento con l’appoggio del suo elettorato che lo ha portato a questi risultati. Sono fatti che accadono quotidianamente e che continueranno purché, si spera sempre, abbiano almeno uno scopo più sociale e non solo personale.

Ma seguiremo anche Berlusconi, Salvini, la Meloni (insieme nella foto), Matteo Renzi e Di Maio, principali interpreti della politica nazionale di oggi; ed infine, politicamente parlando, ci occuperemo anche della Liguria; comunque, vi anticipiamo, che questa nostra incursione nella politica/partitica si concluderà ad elezioni nazionali avvenute; questi nostri commenti saranno pubblicati anche su: www.ilfoglioitaliano.com e www.iliomasprone.com