SANREMO. Sei anni fa nasceva il premio DietroLeQuinte dedicato a quei personaggi che lavorano, appunto, alle spalle del palcoscenico del Festival di Sanremo, ed in particolare della musica italiana più in generale. Fin dalla prima edizione ad oggi sono stati premiati figure del giornalismo, dell’imprenditoria musicale, delle radio, degli autori ed editori, tutti personaggi magari non troppo conosciuti dal grande pubblico, ma piuttosto dagli addetti ai lavori.  L’idea di indire questa tipologia di premio particolare, nemmeno a dirlo, è del nostro direttore-editore Ilio Masprone il quale, dalla scorsa edizione, ha “trasferito” l’iniziativa della serata, Gran gala della Stampa, al Roof Garden del Casino di Sanremo, sede ideale per questa manifestazione nella quale è entrata direttamente a farne parte anche la Regione Liguria con l’Assessorato al Turismo e alla Cultura. Per il 2017 sono già poste le basi per la 7a edizione che vedrà tra i premiati, che hanno già aderito, la critica musicale de “La Stampa” Alessandra Comazzi; il Direttore d’Orchestra e autore Adriano Pennino; Marco Alboni (Presidente Warner Music); Lorenzo Suraci (di Radio RTL ), il musicista Mario Lavezzi; e poi la novità del 2017: un premio dedicato ai “Bloggere per questa 1a edizione la Giuria lo ha assegnarlo al giornalista Michele Monina, tra i più preparati ed anche discussi del panorama musicale. Per quanto riguarda invece la quarta edizione del Premio “Numeri Uno-Città di Sanremo” l’edizione 2017, ricorderà uno – o più – personaggi che hanno fatto davvero la storia della musica italiana nel mondo: al momento è comunque il nome è Top Secret. Nella fotografia il giornalista musicale di Rai Uno, Vincenzo Mollica mentre riceve il premio DietroLeQuinte direttamente dalle mani del collega del Corriere della Sera, Mario Luzzatto-Fegiz, presidente di Giuria di quell’anno.

Maria Sole Ferrero