È strepitoso il successo dell’iniziativa dei commercianti di Via Cavour, la strategica pedonale ad un soffio dall’Ariston, al centro del cuore della città. Il flash mob organizzato in collaborazione con tutte le migliori scuole di danza della provincia di Imperia è avvenuto Venerdì pomeriggio alle ore 17,30. All’ improvviso.

Oltre 240 ballerini sono esplosi al ritmo incontenibile di Gloria, di Umberto Tozzi e hanno travolto l’intera città nella danza. Sono gli artisti della New Crazy Dance, Sanremo Asd Ginnastica Riviera dei Fiori, Sanremo Dance in Motion, attivissima e sempre partecipativa degli eventi della città, Dance Mania Sanremo, Professional Dance Bordighera, D&D Dance di Arma di Taggia, Sporting Dance di Imperia, J&K Animation, Lambaerobica, CWK Macumba Fitness.

L’evento, interamente organizzato e voluto dai commercianti di Via Cavour, ed al quale ha voluto prende parte anche Natasha Tozzi, figlia di Umberto, è nato a sostegno delle unioni civili.

Da questo fulcro è esploso il più potente dei battiti e l’onda d’urto ha travolto social, network emittenti e l’intera città.

Uno dei negozi che hanno partecipato attivamente alla creazione dell’evento insieme a Spinnaker, Pellicceria Ramello, Nomuri, Belle de Nuit, Coocon, Pelleteria Pastore, Il Paese dei Balocchi, Dany Paul, The Boarder Zone, Magic Moments, solo per nominarne alcuni, e cioè Stock in Shock ha postato il video. I una mancita di istanti ha raggiunto le 12 mila visualizzazioni, quota imprendibile per una pagina che ha poco più di 2000 like. Per non parlare delle migliaia di commenti che si sono susseguite : “Emonzionante!”; “Ho visto il flash dal vivo, bravissimi!”; “Grandi1”; “Che spettacolo!!!”; “Ma dove siete???”; “Questa è Sanremo signori!”; “Sanremo dovrebbe essere sempre così!”; “Complimenti!”; “non sembra vero…”; “io c’ero ed è stato bellissimo!”.

Complimenti e sostegno entusiastico anche da parte di altri commercianti della città e della provincia, di imprenditori ed albergatori.

L’ex Presidente della Conf Commercio Giacon rilasciato sui social una dichiarazione immediata: “Oggi pomerggio in via Cavour, i ragazzi di Sanremo hanno confermato l’esistenza delle Onde Gravitazionali!!! Grandi!!!”

Per Sanremo è molto significativo il fatto che un evento simile sia nato ed organizzato dalla sinergia tra le forze produttive della città, con il sostegno delle rappresentanze del terziario e dell’imprenditoria. I media locali hanno certamente contribuito a dare il giusto risalto all’iniziativa ma il flash mob è ribalzato immediatamente sulle emittenti internazionali. Ciò ci induce ad auspicare in una entusiastica collaborazione attiva delle realtà locali con gli organizzatori ed i professionisti di settore che da anni rendono Sanremo una delle città più importanti d’Italia, scontrandosi con una mentalità troppo ostile al respiro delle novità e delle avanguardia. Sanremo è unica non solo per la visibilità che il Festival le consente ma per il modo di fare cultura della musica che qui il Festival ha saputo realizzare. Con l’iniziativa del flash mob nasce un modo nuovo di fare e vivere il Festival della Canzone Italiana. Siamo certi che l’iniziativa di Via Cavour avrà un’impatto di ricaduta esorbitante e segnerà l’inizio di nuovi originali ed eclettici eventi di spettacolo imprenditoriale.

Erika Cannoletta