Tra una previsione festivaliera e l’altra Baglioni fa il capodanno al Monte-Carlo Sporting Club

Di Illy Masper

MONACO. In attesa che il direttore artistico del 68° Festival della Canzone Italiana partorisca il suo bebè canoro sanremese, l’artista romano farà tappa nel Principato di Monaco per il Capodanno al Monte-Carlo Sporting Club (nella foto). Non proprio per festeggiare l’ultimo dell’anno in compagnia di amici o suoi collaboratori, ma per tenere un Concerto in uno dei locali più esclusivi al mondo dove una cena normale costa dai 300 a 400 Euro: per il Capodanno è tutt’altra cosa. Certo il cachet dell’artista, lo possiamo solo immaginare perché l’indiscrezione non basta, ma dubitiamo che non costi meno di 200.000 Euro con annessi e connessi.

Monte-Carlo non trema di certo anche perché, con il solo incasso di quella bella serata di fine anno, Claudio Baglioni è abbondantemente strapago e poi perché gran parte del pubblico presente dopo la cena si affaccerà alle sale da gioco, che sono lì di fianco, per finire in bellezza (fortuna permettendo) e così alla fine risulterà che la notte più cara dell’anno si trasformi, per il bel Baglioni, in una sorta di grosso anticipo economico su quanto avverrà due mesi dopo l’arrivo del nuovo anno, a Sanremo. Il che significa, per lui, iniziare il 2018 molto, ma molto bene perché il Festival gli farà il secondo inaspettato “regalo”, visto il secondo cachet, così sarà contento anche il “bossFerdinando Salzano, patron, nonché socio dell’artista.

Partecipare al Capodanno del Principato non è cosa da tutti: chi ha la fortuna di esserci sicuramente trascorrerà una bellissima serata per la quale è inutile tenere conto della spesa: chi frequenta quell’ambiente non ha certo di questi problemi. Inoltre potrebbe capitagli di fare una straordinaria conoscenza perché, qualche volta, SAS il Principe Alberto ama trascorrere il Capodanno anche allo Sporting: è noto, oltretutto, che è un fan del nostro Baglioni e delle sue belle canzoni romantiche, così come lo è di molti altri artisti di casa nostra che gli ricordano molte vacanze trascorse nel nostro Paese. Sarà dunque un Capodanno all’insegna della buona musica italiana, il tutto innaffiato da fiumi di champagne francese; non si può avere tutto dalla vita… Buon Capodanno allora.

Lascia un commento