Festival. Il regista Duccio Forzano: sarà un Festival innovativo?

Di Norma Imbriano

ROMA. Con una lentezza spaventosa e mai vista, si va comunque delineando la squadra del Festival di Sanremo 2018 in programma dal 6 al 10 febbraio prossimo nella città dei fiori. Il direttore artistico, nonché capitano-cantante Claudio Baglioni (che sicuramente canterà anche, altrimenti…), sta lavorando alla clemente per comporre e definire la squadra dei cantanti in gara, dei giovani che vi parteciperanno, degli ospiti nazionali e internazionali, ed infine dei suoi compagni d’avventura che saranno con lui sul palco dell’Ariston ogni sera: secondo il settimanale Chi si tratterebbe di Ilaria D’Amico, Miriam Leone e Sabrina Ferilli (scelte opinabili), mentre è stato diramato nel Blog della Rai, nelle ultime giornate, il regolamento ufficiale del Festival numero 68.

Il regista invece sarà ancora lui, quel Duccio Forzano che ritorna nuovamente per la quinta volta a Sanremo. La notizia è stata ufficializzata dal direttore di Rai 1 Andrea Fabiano: “Forzano conosce benissimo Claudio Baglioni, con il quale ha già condiviso l’avventura televisiva di Capitani Coraggiosi nel 2015, andata molto bene”. Ma conosce altrettanto bene anche quella macchina infernale che è il Festival della Canzone Italiana, dato che è stato regista nel 2010, 2011, 2013 e 2014 (Clerici, il primo Morandi e i due di Fabio Fazio).

Ma tutto ciò sarà sufficiente a dare garanzia all’evento festivaliero che, non dimentichiamo, dovrebbe essere un Festival di transizione, continuano a dire in Viale Mazzini a Roma, quindi con novità indispensabili per mantenere alto l’interesse, ma sicuramente con poche novità eccellenti. Intanto il Comune di Sanremo fa sapere che la famosa convenzione con la Rai è stata, sì definita, ma a parole e per il momento non è ancora stata firmata! Nella foto il regista Forzano con Baglioni e Fazio: squadra vincente non si cambia?

Lascia un commento