FESTIVAL, Fazio consiglia e la Rai ubbidisce: sua l’operazione Baglioni?

Di Illy Masper

E lo zampino ce lo mette sempre perché la Rai di Viale Mazzini 14 è ai suoi ordini? Non sarà proprio così tuttavia il compagno Fabio Fazio ha, diciamo, “consigliato” il nuovo Direttore Artistico Claudio Baglioni e la Rai lo ha prontamente confermato. Che poi il buon artista romano c’è la faccia è secondario. L’importante è che l’Italia sappia che il savonese Fazio ha posizionato sul palco dell’Ariston un suo amico, così che la storia continui e tutti sappiano che gli amici degli amici sono sempre i privilegiati Claudio Baglioni (nella foto) dunque alla guida artistica della più famosa manifestazione musicale che l’Europa vanti. E per il 2018 un cantautore la condurrà per mano con tutte le difficoltà che il Sanremo/Festival comporta.

L’artista di per se è un bravissimo e scrupoloso professionista, è una mite persona, buona d’animo, gentile e corretta, tutte qualità che contrastano con il Festival dove invece occorre polso, anche duro, occorre essere pronti a dire molti più No che non dire Si, e non poi vedremo…; è anche necessario avere mano ferma nei confronti delle case discografiche ad esempio  che sono tutt’altro che facili da gestire: Baglioni però sapere anche che il Festival è un ottimo portatore sano di inimicizie cui bisogna farci l’abitudine fin da subito e per uno uomo della sua morale e lealtà verso il prossimo non sarà facile. Anzi dimostrare bontà sarà quasi inutile essere buoni altrettanto, tuttalpiù bisogna imparare presto ad essere anche cattivelli perché non gli mancheranno le occasioni per sentirsi magari riferire dietro parolacce rivolte ai suoi più cari amici e parenti vicini e lontani; poi si dovrà scontrare con coloro che credeva amici e che si rivolteranno tra le poltrone del Teatro, in caso si sentissero tagliati fuori.

Insomma c’è da chiedersi se il buon Baglioni sia pronto ad affrontare tutto ciò e se questa sua inedita Performance gli varrà nuovi fan oppure gli si rivolteranno contro perché non ha favorito questo o quel cantante. Si prepari dunque il cantautore Claudio Baglioni per questo Festival numero 68, un Festival di transizione (si continua a dire) sul quale pochi addetti credono che possa essere un successo. Chissà perché, ma è così e la stampa specializzata e i social non fanno che alimentare dubbi a partire dai ritardi che mamma Rai ci sta mettendo nel portare avanti questo tribolato Sanremo canterino.

Lascia un commento