Gemellaggio cultural-musicale tra Napoli e Sanremo. Ok di De Magistris e Biancheri?

di Illy Masper

SANREMO. Non potranno non essere d’accordo due sindaci importanti come Luigi De Magistris per Napoli e Alberto Biancheri per Sanremo, nel dichiarare che le loro due bellissime località marinare sono le uniche due città più musicali d’Italia. Una è la Città della Musica per eccellenza Sanremo. L’altra è Napoli, l’ispirazione continua che si traduce in musica. E che musica! Così come non potranno non essere d’accordo che Sanremo e Napoli rappresentano le sole due città che si contengono il primato delle Città del Festival: una del Festival di Sanremo e l’altra del Festival di Napoli. Uno è il Festival della Canzone Italiana, l’altro è sempre stato il Festival della Canzone Napoletana. Il primo è cresciuto, anche a dismisura, l’altro è stato più volte al palo, ma è ripreso – seppur in sordina – due anni fa grazie, anche qui, ad un privato. Resta il fatto che tutt’ora Napoli e Sanremo si consumano meravigliosamente nella musica, nelle canzoni, e nelle idee che si sprigionano all’ombra del Vesuvio uno, e all’ombra delle palme, l’altro.

Sanremo e Napoli dunque gemellate con un vincolo musical-culturale sul quale si potrà costruire insieme un Grande Cantiere di lavoro e di fantasia musicale. E che possa essere quest’altra iniziativa come SanremocantaNapoli, a portare avanti quest’inedito discorso tra Nord e Sud, sarebbe semplicemente stupendo e andrebbe totalmente a favore delle due bellissime località di mare che avrebbero l’opportunità di scambiarsi sovente anche i ruoli di protagoniste della musica italo-napoletana. Quest’ultima, tra l’altro, è rigogliosa nel prodursi, ma gli serve un trampolino più diretto, serve un Palcoscenico come quello del Teatro Ariston, l’unico che possa garantire tutti gli spazi opportuni e non solo per i napoletani, ma per tutti coloro che intendono abbracciare il mondo della musica, della canzone. Che poi, sia essa italiana o napoletana poco importa: l’importante è fare musica. E che a farla siano soprattutto loro: i Giovani. Dunque De Magistris e Biancheri si incontreranno ancora una volta per mettere a punto questa sorta di “Gemellaggio Musicale” e magari tracciare qualche idea o ipotesi per iniziative che ne potrebbero scaturire proprio durante lo svolgimento di SanremocantaNapoli del prossimo 12/13/14/15 settembre, prima al Teatro del Casino Municipale, poi al Teatro Ariston di Via Matteotti.

Un evento destinato a raccogliere consensi ovunque e, a dimostrarlo, sono già i tanti complimenti che stanno arrivando via via all’onore degli organizzatori quasi increduli per tanto interesse. Napoli è una città stupenda e i napoletani la rendono viva e vivace a tutte le ore dell’anno: Sanremo è vivace durante il Festival della Canzone e per renderla tale in altri momenti dell’anno però ha bisogno di un po’ di calore umano di Napoli. Un motivo in più dunque per rendere attivo il “Gemellaggio”, caro Sindaco Alberto Biancheri, dai retta al collega che in tal senso la sa lunga…

Lascia un commento