Massimo Proietto, un riconoscimento da “inviato speciale”. Per il giornalista il premio DietroLeQuinte dopo 20 anni di racconti al Festival della Canzone Italiana

Di Giulia Chiuso

Quest’anno l’ambito premio DietroLeQuinte andrà al giornalista Rai Massimo Proietto, nel corso del 10° Galà della Stampa, preliminare alla 70esima edizione del Festival di Sanremo. E allora, andiamo a conoscerlo!

Se eravamo abituati da circa due anni ad essere piacevolmente intrattenuti dai collegamenti in giro per il bel Paese da Massimo a “La vita in diretta”, quest’anno da settembre si cambia canale. Attenzione! Sempre alle dipendenze di Mamma Rai ma appassionatamente su Rai2. Il programma è quello del mattino, lo storico contenitore de “I fatti vostri” diretto da Michele Guardì che passa la palla al Tg2 delle 13.00.

Tra gli appuntamenti più importanti nella carriera di Massimo Proietto si contano innumerevoli conduzioni, tra cui nel 2005 dallo Sferisterio di Macerata “Musicultura”, il festival della musica popolare d’autore, trasmesso dalla Rai.
La sua gavetta inizia a soli 16 anni nelle televisioni e radio private. Appena maggiorenne parte come figurante nei programmi di Michele Guardì per poi approdare, dopo anni di sacrifici, come inviato per Rai1, in programmi quali Sabato&domenica, Uno Mattina in famiglia, Linea Verde e altri, conducendo inoltre importanti programmi dedicati al festival di Sanremo su Rai International. Per Rai1 e Rai International ha condotto nel 2005, da Loreto, il primo concerto in memoria di Giovanni Paolo II, TOTUS TUUS.
Massimo è lo storico conduttore e autore del premio televisivo alle vite e alle carriere Meeting del Mare. Ha trascorso quasi cinque anni a Bologna, in qualità di giornalista alla Tgr Emilia Romagna, per poi passare a Rainews nella testata “AllNews”, diretta da Antonio Di Bella. Recentemente, a settembre, ha condotto dal Teatro Ariston di Sanremo la seconda edizione del festival SanremocantaNapoli dopo esserne stato il protagonista anche della prima.

Naturalmente queste appena descritte sono solo alcune delle tante tappe raggiunte in carriera dal nostro Massimo.
Gli facciamo un grande in bocca al lupo per la nuova avventura e lo aspettiamo a febbraio, nella settimana sanremese per il 10° Gran Galà del Festival della Canzone italiana, durante il quale lo storico direttore Ilio Masprone ha annunciato il suo ritiro.