Ecco i 20 finalisti che si sfideranno nella 2a edizione di SanremoCantaNapoli al Teatro dell’Opera del Casino. Con Lucia Cassini che intratterrà il pubblico con le macchiette che ricordano Totò

di Susanna Giusto

SANREMO. Si è conclusa solo ieri in tarda serata, in un noto albergo di Roma, la selezione finale per la scelta dei cinque concorrenti mancanti che si sono aggiudicati l’arrivo a Sanremo per sostenere le semifinali e la finale del secondo concorso internazionale per canzoni inedite napoletane, che ha il sostegno del Comune di Sanremo, dell’Assessorato al Turismo e Sport e della direzione Generale del Casino Municipale. Sotto l’attenta guida della Commissione d’Ascolto, capeggiata dal cantautore Franco Fasano, nella notte si sono aggiunti questi ultimi cinque giovani: Ciro Marra (il più giovane della squadra napoletana), Vincenzo Crescito (professionista da Bruxelles), Anna De Simone (in arte Anna Desy) di Napoli, Annalisa Ferretti e Giovanna Fazi di Aversa. L’estenuante tour de force è dunque terminato e finalmente La Commissione si è “liberata” di un peso avendo dovuto, come da regolamento, scartare un’ottantina di iscritti (a tiolo gratuito) Il che non è stato per niente facile, abbiamo cercato di scegliere il meglio possibile e Sanremo speriamo ci dia ragione”, ha concluso Fasano. Tra questi nuovi concorrenti ancora un altro proveniente dall’Europa: Vincenzo Crescito, molto noto in tutto il Belgio anche per aver partecipato al Festival degli Italiani nel Mondo, organizzato dal connazionale Gino Perruccio e per il quale, per cinque anni, è stato Direttore Artistico il nostro direttore Masprone. Ricordiamo gli altri concorrenti: “Le Mille Bolle Blu”(quattro scatenate ragazze tutto pepe e musica) di Caserta, le prima ad iscriversi, dalla Sardegna, altro personaggio noto nell’Isola Davide Deiana, Alessandra Murolo (Napoli) dal cognome estremamente impegnativo, Giusy Tuccillo (Casavatore NA) bellissima e bravissima, Gennaro De Crescenzo (Napoli), Michele Buonocore da Sangiorgio Acremano, Claudio Barroero dalla Francia; il gruppo “Briganti Band” (grande sorpresa), Umberto Gentile da Zurigo (Svizzera), Maria Maccarone da Grigliano d’Aversa, Davide d’Ambrosio di Perugia, ma nato a Napoli, la professionista Alessia Moio di Macano Napoli, Sara Speziale di Formia, Daniela Prevete, di Napoli già presente l’anno scorso e l’affascinante Caterina Russo. Adesso si entra nel vivo degli aspetti organizzativi, non ultimo che tutti i 20 selezionati, entro fine settimana, faranno parte del nuovo Gruppo su Washapp appositamente creato per dar modo di conoscere in tempo reale ogni decisione e mossa che sarà presa per quanto riguarda i Brani Editi e soprattutto per quelli Inediti da presentare a Sanremo seguendo le varie modalità già pubblicate sul Regolamento. Alla fine anche quest’anno sono stati un’ottantina gli iscritti da varie parti del Paese anche d’Europa, ma purtroppo solo 20 sono stati giudicati idonei di arrivare alle semifinali e alle finali di Sanremo per fine settembre, al Teatro del Casino della città dei fiori. “Una scelta dura, ma doverosa – ha detto Adriano Pennino – se si vuole seguire il concetto secondo cui SanremoCantaNapoli è la proposta per le nuove generazioni di autori ed interpreti che non si devono affossare al vecchio filone del neo- melodico di un tempo passato, anche se continua a fare proseliti nell’Interland napoletano”. Per uscire da quegli schemi è nato, anzi è ritornato, a Sanremo una sorta di quell’inedito Festival Napoletano del 1932, che dà la possibilità a giovani cantautori e interpreti di uscire dalla propria Regione e presentarsi nella città italiana della musica contemporanea, doverosamente riconosciuta in Sanremo. Dopo il Festival della Canzone Italiana perché non dare seguito anche ad un Festival Napoletano: SanremoCantaNapoli che sappia individuare nuove idee musicali e interpreti alternativi che diano nuova linfa alla melodia partenopea, quella di oggi. L’appuntamento dunque è per mercoledì 25 settembre, poi il 26 ed infine venerdì 27 per il gran finale alla presenza della Giuria di Qualità: Marinella Venegoni, Dario Salvatori, Franco Fasano, Fabrizio Berlincioni, Marino Bartoletti, Adriano Pennino, che decreterà i tre vincitori a pari merito che si aggiudicheranno anche un Bonus di 1.000,00 Euro cadauno oltre i ricchi premi realizzati dall’orafo Michele Affidato di Crotone. (Nella foto l’attrice Lucia Cassini, con il direttore artistico Ilio Masprone)