Se qualcuno avesse accolto l’auspicio di Marino Bartoletti durante la serata di gala di lunedì sera al casinò, ossia la vittoria degli Stadio, e fosse andato a scommettere il giorno dopo su questo pronostico, avrebbe realizzato un bel po’ di soldini. La vittoria del gruppo del gruppo musicale ormai prossimo ai quart’anni di carriera, avrebbe trovato quote oscillanti tra il 15,00 e il 20,00. In poche parole, chi scommetteva 10 euro sul loro primo posto, prima dell’inizio della gara, ne guadagnava dai 150 ai 200, a seconda delle agenzie. La quotazione degli Stadio, con il trascorrere delle giornate è scesa, fino ad arrivare a una media di 10,00. Quotazione comunque molto buona, ma non di certo da favoriti per la vittoria finale. Sabato, il piazzato sul podio degli Stadio, oscillava tra il 3,00 e il 4,00. Il dato che emerge, stando a quanto stabilito dalle agenzie di scommesse, è che il Festival del 2016, rispetto a quello del 2015, ha dimostrato, dall’inizio alla fine, tutta la sua incertezza. Mentre dodici mesi fa la vittoria del Il Volo sembrava scontata per i bookmaker, tanto da essere quotata 2,50 prima dell’inizio e crollare tra l’1,70 e l’1,80 nella giornata della finale, il successo degli Stadio è passato alla storia festivaliera come una sorta di sorpresa.
Romano Lupi

Lascia un commento