La prevista conferenza stampa per la 2a edizione di SanremoCantaNapoli rinviata ai primi di settembre

NAPOLI. Oltre alla conferenza stampa di presentazione, è stato rinviato a settembre anche l’incontro a Napoli del Direttore Artistico di SanremoCantaNapoli, Ilio Masprone, il quale, per i troppi impegni assunti in questo mese, è costretto a posticipare il suo arrivo inizialmente previsto per metà giugno.

Lo scopo di tali appuntamenti sarebbe stato quello di incontrare e spiegare ai nuovi iscritti quali sono gli scopi reali di questo concorso canoro napoletano e perché viene realizzato a Sanremo e non nella città del Vesuvio.

Ovviamente, tutto ciò è già esplicitato nel Regolamento, tuttavia un incontro preparatorio sarebbe stato utile anche per presentare l’iniziativa alla stampa che, comunque, verrà informata attraverso l’Ufficio Stampa di Milano, diretto da Barbara Bergomi (mail di riferimento: sede.sanremo@sanremocantanapoli.it); per gli aspetti di segreteria su Napoli sarà Lello Greco ad occuparsene (lello.greco@alice.it – cell.: 336-945113).

Conferenza stampa di SanremoCantanapoli rinviata
Il Direttore Artistico Ilio Masprone con Lello Greco

Ricordiamo che dei 24 finalisti che arriveranno a Sanremo, 5 sono già stati selezionati per le semifinali dalla Commissione d’Ascolto; altri 5 saranno scelti entro la metà di giugno, ed ancora altri 5 a fine mese; i restanti 9 finalisti saranno individuati entro fine luglio.

Le iscrizioni si chiuderanno definitivamente il 15 luglio come già annunciato.

Agli iscritti del 2018 che intendono ripresentarsi, chiediamo di farlo quanto prima.

Per quanto riguarda gli aspetti musicali gli artisti Lucia Cassini e Piero del Prete si sono dichiarati disponibili ad offrire la loro collaborazione soprattutto ai nuovi iscritti, qualora avessero difficoltà a reperire il brano inedito da presentare e anche per dare utili suggerimenti di tipo tecnico-musicale, indispensabili per gli artisti che arriveranno alle fasi finali a Sanremo, per migliorare la propria performance, look compreso.
Ilaria Salerno