Perché il vincitore non ricanta?

di Sara Muzi

La serata comincia subito in musica, con le Nuove Proposte. Il primo è Leonardo Monteiro con Bianca, poi Mirkoeilcane con Stiamo tutti bene, Alice Caioli con Specchi rotti, Ultimo con Il ballo delle incertezze, Giulia Casieri con Come stai, Mudimbi con Il mago, Eva con Cosa ti salverà, chiude la gara Lorenzo Baglioni con Il congiuntivo. Non resta che aspettare il verdetto, che arriva presto, non si attende neanche la fine della serata, ma a metà delle esibizioni dei nostri Big in gara, che ieri sera hanno duettano con un ospite, viene eletto il vincitore. E’Ultimo, cioè primo, il vincitore delle Nuove Proposte della 68a edizione del Festival, giovane romano, 22 anni, con Il ballo delle incertezze ha avuto la meglio su Mirkoeilcane, secondo (e vincitore del Premio della critica“Mia Martini”) e Mudimbi, tra i favoriti della vigilia, terzo. Una serata tutta di gara, il quarto appuntamento con il Festival che ha dato davvero poca considerazione a queste nuove otto proposte. Li fanno esibire subito, quasi come per togliersi il sassolino dalla scarpa. E alle ore 23,38 decidono di premiarli velocemente: hanno paura di alzare la media di questa edizione, troppo giovane. Ieri sera abbiamo già avuto il Piccolo Coro dell’Antoniano, non esageriamo. Ultimo vince, e la sua canzone neanche si ripete, ritira i suoi premi e ringrazia il pubblico. Dobbiamo continuare con il live di Baglioni. Speriamo che il suo “Ballo delle incertezze” possa davvero avere il successo che merita, ma come tutte le canzoni proposte dai giovani in questa edizione, molto più accattivanti ed innovative dei nostri Big, che tra “campionati” e inediti di altri, non hanno proposto niente di nuovo. Congratulazioni Niccolò.

 

Lascia un commento