Festival, 1968 Pippo Baudo presenta il suo primo Sanremo: nel 2018, 50 anni dopo, Baglioni ricorderà l’avvenimento?

Di Eleonora Pedron

SANREMO. Esattamente 50 anni fa il grande intrattenitore Pippo Baudo presentava, per la prima volta nella sua giovane carriera, il Festival di Sanremo ed era, appunto, il 1968: quindi a febbraio del 2018 Claudio Baglioni durante il suo Festival ricorderà questa fatidica data di colui che ha presentato 13 Festival ed è ancora molto pimpante al punto che sarebbe stato richiamato da Rai Uno per rinforzare la squadra molto debole di “Domenica “? Al di là di questa nota, la cosa importante che i direttore artistico del Festival che intende fare un passo indietro e proporre vecchi brani da alcuni giovani di oggi, abbia l’intelligenza di ricordare al pubblico che Baudo è stata la colonna portante della televisione, insieme all’altrettanto personaggio italo americano Mike Bongiorno.

Nel 1968 conduce il Festival di Sanremo con Luisa Rivelli e sarà il primo di una lunga serie di Festival della Canzone Italiana condotti da Pippo, quello del dopo Tenco, con un cast d’eccezione il cui fiore all’occhiello è Louis Armstrong (nella foto con Pippo) che entra in scena e attacca “Mi va di cantare” il pezzo in concorso, e che poi, incurante degli applausi, comincia un suo concerto personale. I musicisti, entusiasti, lo accompagnano: inizia una specie di jam session che il pubblico sembra gradire molto, ma a Sanremo certe improvvisazioni non sono consentite e tocca a Pippo Baudo sollevarlo quasi di peso e condurlo, sbigottito, fra le quinte. Sempre nel 1968 Pippo si sposa con Angela Lippi dalla quale avrà una figlia (Tiziana) nata nel 1970.

Ed è anche il primo servizio che il grande collega Gigi Vesigna realizza su TV SORRISI E CANZONI datato 1967 e dedicato alle nozze di Pippo Baudo: il viaggio di nozze Pippo e Angela lo faranno ad Atene. Dopo questo remenber, Baglioni potrebbe attingere proprio da Baudo alcune regole fondamentali del saper fare intrattenimento; ma la vediamo difficile perché non ci sembra il tipo che si adatta alle regole, quindi, presumiamo che voglia proporsi in maniera del tutto personale e quanto mai particolare. Le cronache dei siti sono molto dubbiose sulla riuscita di questo 68° festival e sulla presenza del romano Baglioni come organizzatore. Sulle voci poi dei cantanti Big che saliranno su qual palco se ne sa molto poco, a parte Marco Carta e Valerio Scanù: due “Amici” (che non si amano affatto) dati per certi: sul resto spazio alla fantasia del web….

Lascia un commento