SANREMO, un Palco per Amatrice tutto bene, ma…

SANREMO: un Palco per Amatrice, tutto bene ma…

Obiettivo: raccogliere fondi a favore dei Comuni terremotati del centro Italia; 24 giugno ore 21, Piazzale Vesco-Porto Vecchio.

“Un palco per Amatrice” sarà una serata-evento per caratterizzare l’inizio della stagione estiva di Sanremo; un grande concerto dedicato alla raccolta fondi per i comuni del centro Italia colpiti dai recenti terremoti.

Un particolare significato che l’amministrazione comunale ha voluto dare alla Festa della Musica 2017″. Un’iniziativa fortemente voluta dal Sindaco Alberto Biancheri a seguito dell’impegno preso durante l’ultima edizione del Festival della Canzone, con il Sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi.

Sarà l’Orchestra Sinfonica di Sanremo diretta da Umberto Iervolino a dare inizio. Sul palco si alterneranno artisti la cui carriera è strettamente legata al Festival o comunque a Sanremo. Marina Rei; Valerio Scanu; Giovanni Caccamo, Francesco Baccini; Antonio Maggio. 

A chiudere la serata ci sarà Fabrizo Moro (nella foto si rivolge, scherzosamente, agli organizzatori affinché svolgano il loro compito benefico in maniera seria) che si esibirà in concerto con la sua band per una nuova tappa del Pace Live Tour 2017.

Il suo brano “Portami via”, dopo aver raggiunto 29 milioni di visualizzazioni su Youtube, è stato premiato come Singolo di Platino ai Wind Music Award di Verona.

Altri artisti legati al Festival come Noemi, Clementino, Ermal Meta, Dolcenera, Gianluca Grignani hanno invece declinato l’invito; ma hanno dato l’adesione e appariranno sul palco attraverso contributi video che saranno trasmessi nella serata (non è il massimo).

Il Comune di Sanremo, con l’ausilio della Protezione Civile, associazioni di assistenza e Protezione Civile, allestirà alcune postazioni per la raccolta offerte che il pubblico vorrà donare.

Sanremo saluterà quindi l’inizio dell’estate con un concerto suggestivo; uno spettacolo gratuito per consolidare la linea artistica messa in campo dalla collaborazione tra Fondazione Orchestra Sinfonica (sull’orlo del fallimento) sotto la guida del Comune nell’ambito del più ampio progetto “Sanremo Città della Musica”.

E fin qui tutto bene. Tuttavia, questa iniziativa avrà un costo che per trasparenza sarebbe opportuno conoscere visto che a pagare è il Comune; gli artisti vengono a titolo gratuito, quindi solo con rimborso spese? L’organizzatore, l’Agenzia iCompany, cosa ci guadagna se è tutto gratis? Lo fa per la gloria? Infine sulla generosità dei sanremesi non abbiamo dubbi… purché l’incasso vada realmente ad Amatrice?

Festivalnews Redazione

Redazione di Festivalnews

Lascia un commento