Festival: Ubaldo Pantani con Virginia Raffaele: due piccioni con una (2) fava, all’insegna del risparmio?

L’ultima novità di Carlo Conti è quella che contiene l’inedito, quanto assoluto verbo: “risparmiare” anche sugli ospiti italiani e soprattutto stranieri. E come sia possibile non è difficile immaginarlo, basta mettere due bravi imitatori/cantanti e il gioco è fatto, più o meno. Se poi quei due artisti si dovessero chiamare Virginia Raffaele (sarebbe gradito il ritorno a Sanremo) e Ubaldo Pantani (insieme nella foto) bè, potrebbe anche funzionare e il risparmio sarebbe garantito e la Rai gongolerebbe anche perché un solo sponsor per questo Festival del 2017 ci sembra un po’ pochino. Ma questi sono problemi romani di Viale Mazzini. Atteniamoci ai fatti, per ora ancora ipotetici, per lasciare spazio alla conferenza stampa di Conti dell’11 febbraio prossimo al Casino di Sanremo, dove avremo delle conferme in diretta. Certo l’eventuale presenza dei due bravissimi imitatori/cantanti e showman/woman completi, potrebbe essere allettante, divertente, ma anche ripetitivo nel caso di Virginia. Resta il fatto che lei è bravissima, oltre che affascinante; ha avuto un successo personale molto alto l’anno scorso e il suo ritorno a Sanremo potrebbe anche significare di avere in serbo nuove performance interpretando, magari, anche la ex biondissima moglie del neoeletto Presidente degli Stati Uniti, Donald Trumph. Insomma tutte le ipotesi sono valide; intanto l’altrettanto bravo imitatore Ubaldo Pantani (da Quelli che il Calcio), sta provando e riprovando (su consiglio di Carlo?) diversi nuovi personaggi che potrebbero calzare bene con il Festival numero 67. Tanti nomi si sono fatti in queste ultime settimane, ma la certezza che poi siano presenti è tutt’altra cosa. Allora tanto vale mantenere le stesse idee e gli stessi nomi famosi facendoli, però, rappresentare dai due imitatori: cosa cambierebbe nella sostanza? Anche perché, illustrissime presenze del passato non hanno modificato più di tano l’amata audience che la Rai insegue; ma poi, questo non è il Festival della Canzone Italiana e non degli artisti italiani o stranieri che siano?

Lascia un commento