La cordata di tre privati realizza a Pian di Nave per il periodo del Festival un esclusivo “Sanremo Village”

Ancora una volta è il Privato ad intervenire là dove il Pubblico si dimostra inadeguato. Infatti sono tre le società provate che hanno accolto favorevolmente il progetto ideato qualche mese fa dal nostro direttore che aveva avuto l’idea di utilizzare lo spazio di Pian di Nave (a lato delle ex carceri) per metterlo a disposizione delle iniziative collaterali al Festival del Teatro Ariston. Occorreva però, visto il mare aperto a pochi metri, montare un’adeguata tensostruttura coperta e soprattutto riscaldata. Detto fatto, ecco che la realizzazione ora è possibile grazie alle tre società che, con entusiasmo e spontanea amicizia, realizzeranno il progetto presentato dall’editore torinese Ilio Masprone. Le società sono: la Promobenacus del manager lombardo Enrico Bianchini; l’Italia in Tours dell’imprenditore torinese Sebastiano Speziale e la SanremointheWorld, dell’amministratrice sanremese Manuela Poletti; quest’ultima società è nata allo scopo di portare a Sanremo durante il prossimo anno decine di manifestazioni da collocare anche in altre piazze della città. Questa prima idea di Pian di Nave ha trovato assenso e Patrocinio del Comune di Sanremo e, soprattutto, della Fondazione Orchestra Sinfonica, Presidente Maurizio Caridi, che mette a disposizione, oltre allo spazio gratuito, il palco, 800 sedie e contribuisce anche fornendo forza elettrica/motrice e costi Siae. Nell’intenso programma artistico previsto la Sinfonica opportunamente farà esibire anche i suoi giovani artisti del concorso Area Sanremo, in via di rinnovamento, oltre a tanti altri illustri ospiti, noti e meno noti che l’organizzazione sta via via invitando. Un vero e proprio Villaggio della Musica, dunque, che bene si allinea ad altre iniziative promosse da un altro popolare privato che realizzerà tutta una serie di impegni artistici e mondani, sia al Palafiori di Corso Garibaldi che a Villa Ormond, per festeggiare i primi 10 anni della sua rinomata Casa Sanremo; anche in questo caso la collaborazione tra il Consorzio Gruppo Eventi di Vincenzo Russolillo e la SanremointheWorld è ampiamente riconosciuta e lo sarà maggiormente anche nel corso del 2017. In conclusione, quel SanremOpenTheatre, che ha debuttato l’anno scorso in Piazza Eroi, è nuovamente pronto per riproporsi in quest’altra sede più capiente e disponibile a più ampie iniziative che dureranno dalle 10 del mattino alle 2 di notte e per ben 10 giorni tutti filati a partire dal 5 febbraio 2017: la rinascita della città parte dunque da Pian di Nave?

Lascia un commento