L’amico Pippo torna a condurre “Domenica In”

ROMA. Quando ho letto la notizia che Pippo Baudo tornerà a condurre “Domenica In”, mi sono sentito sollevato e felice allo stesso tempo. Il motivo è semplice. Nel 2014, durante il Festival di Sanremo, Pippo è venuto molto carinamente a ritirare il premio “Numeri Uno-Città di Sanremo” però, in quell’occasione, lo avevo visto un pò abbacchiato e un pò stanco. Il fatto che la Rai non gli proponesse più niente di interessante non gli andava giù e, per uno come lui che non si è mai tirato indietro nel lavoro, gli sembrava una sconfitta personale.  Ricordo anche durante un frugale pranzo in hotel insieme si lamentava di questo atteggiamento di indifferenza da parte della Rai e mi ero permesso di dirgli che non se la prendesse tanto perché prima o poi le cose sarebbero cambiate. In meglio naturalmente. Diciamo che mi ero spinto nel pronunciare quelle parole per cercare di confortarlo, ma si vedeva che ne soffriva. A distanza di due anni, questa notizia che tornerà in TV, mi ha riempito di soddisfazione perché, se non altro, le parole che ho detto a suo tempo sono risultate quanto meno profetiche e il “miracolo” (si fa per dire) è avvenuto. Colui o colei che ha poi preso la decisione di riportare l’amico Pippo sulla rete ammiraglia della televisione di Stato ha dimostrato comunque di essere una persona intelligente perché un ritorno di questo tipo porterà bene anche alla Rai che, in questi ultimi tempi, ha sbragato un po’ nello stile e nelle conduzioni. Il ritorno ad un po’ di eleganza, ad un po’ di classe e di tanta professionalità farà del bene a tutti e non potrà che trovare d’accordo anche i telespettatori. E saranno contenti anche gli sponsor che reclamavano questo ritorno da tempo perché Pippo Baudo è anche una attrattiva per questi Signori nascosti che reggono le sorti delle tivù. Ben tornato a casa Pippo e buon lavoro. Da Sanremo ti seguiremo.

Ilio Masprone

Lascia un commento