Liguri: il ritratto di una regione nell’ultimo CD dei Buio Pesto

unnamedCome siamo e come eravamo, sull’onda del sound degli ultimi 50 anni, ripercorso da 33 canzoni dal gusto vintage. L’ultimo CD dei Buio Pesto farà ballare le piazze della Liguria nel “Liguri Tour”, che parte il 26 giugno da Loano e si concluderà a fine settembre a Sanremo. Nei videoclip una parata di VIP tutti rigorosamente liguri.

Operazione amarcord per i Buio Pesto, la più popolare rockband dialettale ligure, che nel suo ultimo CD si è divertita a dare un tocco dance anni ’70 a molti dei 33 brani che lo compongono. Intitolato Liguri, uscito il 17 giugno nei negozi di dischi di tutta la regione, il doppio CD racconta come siamo e come eravamo, tra luoghi comuni, manie e nuove nevrosi, benevolmente osservati dal disco combinatore del telefono che è l’immagine simbolo dell’album e del tour. I due CD sono stati nostalgicamente chiamati Lato A e Lato B, come nei vinili di una volta. L’immagine del Lato A è il Disco Combinatore del Telefono anni ’60 e ‘70, quella del Lato B è un Cubo di Rubik, simbolo degli anni ’80, orientato in modo da mostrare i colori della bandiera italiana.

Identidisco LiguriCD Liguri - Copertina

Nell’allegato Identidisco si può trovare una descrizione approfondita per ogni canzone.

Il logo del tour, che caratterizza tutta la comunicazione – dall’imponente scenografia fino a magliette e gadget di ogni genere – sarà dominata dal Telefono BiGrigio degli anni ‘60 e dal suo relativo Disco Combinatore, mostrato da Morini durante la Festival di Sanremo 2016. Il telefono S62, noto come Bigrigio (a causa dei suoi colori: le due tonalità di grigio) fu disegnato da Lino Saltini, prodotto dalla Siemens (in seguito anche da Fatme e Face Standard) e noleggiato ai clienti dalla SIP dal 1962 al 1985. E’ l’unico oggetto mono-modello della storia che sia stato in tutte le case di tutti gli italiani. Se collegato alla presa telefonica a muro, funziona regolarmente ancora oggi. Il concerto benefico di fine tour si svolgerà per la prima volta non a Genova, venerdì 30 settembre nello storico teatro Ariston di Sanremo. Ospiti: Simone Cristicchi, che ha già duettato con i Buio Pesto sia in un CD che dal vivo e che ha partecipato al loro film Capitan Basilico 2, e tre artisti con i quali Morini è salito sul podio al Festival: Antonio Maggio, Chiara Dello Iacovo ed Ermal Meta. Beneficiario della raccolta fondi sarà, come sempre, il progetto “Ambulanza Verde”.

Il tour toccherà una ventina di località della Liguria (e non) in due mesi e mezzo. Parecchie altre date sono ancora in trattativa: per conoscerle in tempo utile sarà sempre aggiornato in tempo reale il calendario sul sito www.buiopesto.ge. Il videoclip di Liguri, come tutti i filmati presenti nel tour e proiettati sul maxi-schermo, sono stati realizzati ancora una volta da Alberto “Triba” Cassinari per la LAV (Liguria Audio Video).

Nel tour verranno eseguite, alternatamente, quasi tutte le nuove canzoni del CD. Quasi tutte sono abbinate a videoclip o filmati e saranno presentate anche da personaggi fuori campo, tra cui il filmato di presentazione della canzone “O Telefonin” nel quale sono presenti moltissimi VIP, reclutati da Massimo Morini anche durante la Partita del Cuore 2016, svoltasi all’Olimpico di Roma il 18 Maggio 2016: Lillo e Greg, Francesco Renga, Moreno, Francesco Mandelli (Soliti Idioti), Raoul Bova; Fabrizio Frizzi e Annalisa.

La grande novità del tour 2016 è una “trasmissione televisiva” intitolata “60 70 80”, condotta in studio dai due presentatori ufficiali del tour, autori anche delle innumerevoli interviste esclusive che verranno proiettate sul maxi-schermo e che intratterranno il pubblico tra una canzone e l’altra: Gianni Rossi di Diano Marina (già presente da tre stagioni, noto conduttore del Red Carpet del Festival di Sanremo) e Roberta Capelli di Sanremo (speaker di Radio Sanremo). La trasmissione è stata registrata presso il Teatro Garage di Genova, con un pubblico formato dai membri del Buio Pesto Fans Club.

Andrà in onda solamente sul maxi-schermo durante i concerti e presenterà le cover degli anni ‘60, ‘70 ed ‘80. Gli ospiti, ovviamente, saranno i Buio Pesto, ma dal vivo sul palco. Ad ogni rientro in studio si va avanti nel tempo: cambia il tipo di fotografia, il colore (dal bianco nero degli anni ‘60 al colore pastello degli anni ‘80), gli abiti e le acconciature di pubblico e conduttori. Insomma un vero e proprio viaggio nel tempo musicale.

Come sempre parte dei proventi e le donazioni saranno devoluti al progetto “Ambulanza Verde”, che prevede la raccolta di fondi attraverso le vendite dei CD, la realizzazione di film e di spettacoli musicali, al fine di acquistare mezzi di soccorso o attrezzature mediche da donare alle Pubbliche Assistenze della Liguria. Con questo tour le donazioni effettuate salgono a 8. Ogni dono viene contrassegnato da una frase in dialetto, firmata Buio Pesto.

Ufficio Stampa

Enrica Guidotti – Dire Fare Comunicare

Tel. 347.3631356 enrica.guidotti@gmail.com

 

Festivalnews Redazione

Redazione di Festivalnews

Lascia un commento